Sfiora il gol e poi si adagia. L'Arezzo riparte con un punto: 0-0 con la Pianese

Nel primo match dopo la sosta gli amaranto non vanno oltre lo 0-0 contro la Pianese

Rolando al posto di Belloni. L'ex Gozzano vince il ballottaggio con Piu e parte dall'inizio. Non accadeva dal 23 ottobre scorso quando il Cavallino scese in campo a Vercelli. E' l'unica novità tra le fila dell'Arezzo per il primo match dopo la sosta contro la Pianese. Masi, sempre vincente ad oggi contro gli amaranto, sceglie il 4-3-1-2 con Regoli terzino destro e Vavassori al posto di Carannante in mediana. Davanti Momentè ed Udoh. In panchina quest'oggi il presidente amaranto Giorgio La Cava che torna dalla squalifica (inibizione di 2 mesi) per il caso Basit.

Le pagelle. Difesa mai in difficoltà, attacco in ombra

Parte subito forte l'Arezzo, al 2' occasionissima con Rolando che mette una bella palla nel mezzo, ci arriva Tassi che calcia a botta sicura, il pallone sorvola di un soffio la porta difesa da Fontana. Passano due minuti e rispondono gli ospiti con un rasoterra di Figoli che vede la pronta risposta di Pissardo che blocca in due tempi. E' il 21' minuto di gioco e gli amaranto si riaffacciano in avanti, Cutolo mette un traversone teso nel mezzo dove non ci arriva per un soffio Gori. Mezz'ora di gioco, Pianese senza idee davanti, mentre l'Arezzo ci sta provando, al 35' è Rolando con gran rasoterra a sfiorare il palo alla sinistra di Fontana. L'Arezzo al 38' passa in vantaggio con Baldan, ma il direttore di gara si assume la responsabilità e annulla per un tocco con il braccio di Gori. Le squadre vanno al riposo sul punteggio di 0-0.

Le squadre tornano in campo con gli stessi interpreti del primo tempo. Al 59' primo cambio tra le fila amaranto, esce Tassi ed entra Picchi. Al 71' prima occasione della ripresa, Foglia direttamente da calcio di punizione trova una gran conclusione che non si insacca per un soffio. Secondo tempo avaro di azioni degne di nota, l'Arezzo sicuramente ha avuto il pallino del gioco, ma non è riuscito a sfondare la difesa della Pianese. Il direttore di gara concede 3' di recupero. Finisce qui il match, gli amaranto iniziano il nuovo anno con un pari.

AREZZO (4-4-2): 1 Pissardo; 16 Luciani, 5 Borghini, 27 Baldan, 19 Corrado; 23 Rolando (27' st 14 Piu), 8 Foglia, 29 Tassi (14' st 6 Picchi), 20 Caso; 10 Cutolo (32' st 30 Cheddira), 18 Gori.
A disposizione: 22 Daga, 2 Mosti, 3 Sereni, 4 Nolan, 9 Mesina, 11 Zini, 13 Ceccarelli, 21 Benucci, 28 Raja.
Allenatore: Daniele Di Donato.
Diffidati: 16 Luciani, 31 Volpicelli. Indisponibili: 24 Burzigotti, 31 Volpicelli, 33 Dell’Agnello. Squalificati: 7 Belloni (una giornata).

PIANESE (4-3-1-2): 1 Fontana; 14 Vavassori (36' st 4 Cason), 5 Dierna, 13 Gagliardi, 3 Seminara; 18 Figoli (24' st 15 Carannante), 6 Simeoni, 19 Regoli; 8 Catanese; 11 Momentè, 9 Udoh (24' st 23 Montaperto).
A disposizione: 12 Vitali, 22 Sarini, 10 Benedetti G., 20 Benedetti L., 21 Scarlino, , 24 Rinaldini, 25 Fortuni.
Allenatore: Marco Masi.
ARBITRO: Giuseppe Collu di Cagliari (Edoardo Federico Cleopazzo di Lecce - Gianluca Matera di Lecce).
RETI: .
Note - Spettatori: 1.500 circa. Recupero: 1' + 3'. Angoli: 6-3. Ammoniti: pt 44' Vavassori; st 8' Figoli, 13' Regoli.

Serie C girone A - 21° giornata
Pro Patria - Albinoleffe 2-3
Alessandria - Carrarese 2-2
Giana Erminio - Olbia 2-2
Como - Gozzano  3-2
Novara - Monza  0-3
Pistoiese - Pergolettese  0-0
Pontedera - Renate 2-1
Pro Vercelli - Lecco 1-1
Siena - Juventus Under 23 1-1 (13/01)
La classifica del girone A

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • Trovato morto sotto la doccia

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fa il pieno ma non riesce a pagare con la carta. Dice al benzinaio: "Stai sereno", poi scappa

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Da Arezzo al Grande Fratello: Jacopo Poponcini nella casa più spiata d’Italia

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento