Dopo dieci anni c'è Crotone-Arezzo. La rissa Bondi-Galeoto e quei playoff da dimenticare

L'ultimo precedente è la gara playoff 2008/2009. Da tanto manca il ritorno allo Scida

Renato Bondi [foto Atleti di Cristo]

Dieci anni. Da tanto manca il confronto tra Arezzo e Crotone. L'ultimo incrocio risale alla stagione 2008/2009 e fu a dir poco infuocato. Verrebbe quasi da dire che il caso, sapendo poi del lungo periodo di assenza del match, si fosse divertito a far incrociare per quattro volte le due formazioni in appena dieci mesi.

L'Arezzo all'epoca era guidato da Marco Cari in panchina, con Iaconi e Visci nella stanza dei bottoni. In porta si alternarono Marconato, Paoletti e Botticella, in attacco c'era Chianese con Baclet e Martinetti (fino a gennaio). Ma c'erano anche Croce, Matute, Terra e Bondi. All'andata il 7 dicembre 2008 l'Arezzo espugna lo Scida per 3-2 con gol di Martinetti, Terra e Baclet in pieno recupero.
Quel campionato vide spesso l'Arezzo raggiungere i tre punti in extremis come con il Potenza o come contro il Sorrento nel pirotecnico 6-5 del Comunale.

Crotone-Arezzo, la prevendita

Al ritorno si verifica un brutto episodio. Durante il giro di ricognizione sul rettangolo verde Bondi e l'ex amaranto Galeoto già compagni di squadra all'epoca di Antonio Conte hanno qualcosa da ridire e all'ingresso del tunnel degli spogliatoi si passa dalle mani ai fatti. Galeoto avrebeb ricevuto uno schiaffo ma la situazione si placa grazie all'intervento dei compagni. Il difensore però non ci sta, entra con intenzioni tutt'altro che pacifiche nello spogliatoio dell'Arezzo ma Paoletti lo trascina fuori a forza (racconta Goal.com). Con l'aiuto di uno steward e con due dirigenti calabresi, Galeoto viene poi portato all'ospedale, sottoposto ad una tac (con esito engativo) e dimesso con cinque giorni di prognosi per contusioni ed escoriazioni.

Bondi salterà le ultime due partite di campionato della regular season. Contro il Crotone comunque scende in campo nella gara di ritorno vinta dall'Arezzo per 4-0 con reti di Croce, Chianese, Terra e Cavagna. Ai playoff la musica cambia. All'andata l'Arezzo cade 2-1 (Aurelio, Lauria, Carcuro) e al ritorno addirittura per 4-0. Il Crotone da lì poi volerà in B battendo anche il Benevento, restando da allora tra i cadetti, salendo anche in A.
Domenica si torna allo Scida, un ambiente caldo contro una squadra di categoria superiore. Il calcio però è strano e non regala sempre risultati scontati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Caos alla stazione: studente di 15 anni pestato finisce in ospedale

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento