Acquisti, cessioni, sponsor e l'esordio. Così la settimana dell'Arezzo

Parte il conto alla rovescia tra lavoro sul campo, trattative da definire e ufficializzare per l'esordio casalingo contro il Lecco

Si torna a parlare di calciomercato. Due settimane esatte al gong, ma non solo. Questa è la settimana che porta all'esordio, quella che porterà all'annuncio del nuovo sponsor che sarà Ubi Banca (la presentazione venerdì) ma anche quella in cui Giorgio La Cava potrà riprendere i contatti per una eventuale cessione di quote. Dalla partita di Coppa Italia contro il Crotone al l'amichevole con la Roma tutto si era fermato in occasione del Ferragosto. Da oggi si torna a fare sul serio partendo dalle cessioni.

Basit, Buglio e non solo

Su Basit c'è il Benevento e negli ultimi giorni indiscrezioni non confermate hanno parlato anche del Frosinone. I campani hanno già avuti contatti con l'Arezzo per il trasferimento a titolo temporaneo di Volpicelli. Basit piace al direttore sportivo dei giallorossi Foggia. Dire che si arriverà alla fumata bianca è prematuro, di certo però dalla Campania fanno sapere che non saranno cifre vicine a quelle di cui si era parlato a gennaio.

Anche Buglio potrebbe partite ma in questo caso oltre ai rumors Spezia non è emerso altro. Da valutare poi la posizione di altri giocatori dopo che Choe è stato immortalato con la maglia del Floriana. Vedi ad esempio Bruschi o Tassi che contro la Roma è stato schierato da centrale di difesa.

Più di un arrivo

Da giorni viene dato praticamente per fatto il ritorno di Benucci dall'Empoli, una mossa che andrebbe anche a interagire con la partenza di uno tra Buglio e Basit. Sempre da tramontano le ipotesi Piu e Picchi, rispettivamente attaccante esterno e centrocampista. Occhio però al l'asse con la Fiorentina per la quale potrebbero tornare alla ribalta i nomi di Pinto e Gori. Il primo una vecchia conoscenza per la difesa, il secondo una punta già avvicinata a gennaio dopo la prima parte di stagione al Foggia. Poi il passaggio al Livorno adesso è in cerca del l'occasione giusta per rilanciarsi e restare nel giro delle nazionali giovanili. Il primo obiettivo era la serie B ma se non dovessero arrivare offerte valide chissà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tensione al supermercato: zuffa tra due signore, arrivano i Carabinieri

  • "Arezzo è deserta: ma quand'è che torniamo normali?". Lo sfogo di Scanzi nel video-record

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Arezzo vista dagli occhi dei Vip: tutti gli scatti social

  • Coronavirus, primi casi in Toscana. Due tamponi positivi a Firenze e Pistoia

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento