Doppio colpo in casa Arezzo: arrivano Baldan e Maestrelli

La società di Viale Gramsci ufficializza l'arrivo dei due giocatori nel giorno della presentazione del nuovo allenatore Daniele Di Donato

Marco Baldan e Andrea Maestrelli sono due nuovi giocatori amaranto, l'ufficialità è arrivata questa mattina sul sito ufficiale della società di viale Gramsci.

La Società Sportiva Arezzo comunica di aver definito l’acquisizione a titolo definitivo di Marco Baldan, difensore classe 1993 che nella scorsa stagione ha totalizzato 34 presenze condite da un gol con l’Arzachena, e di Andrea Maestrelli, terzino sinistro classe 1998 autore di 26 presenze con la maglia del Bisceglie nello scorso campionato. Ad entrambi va il benvenuto di tutta la società ed il migliore in bocca al lupo per una prossima splendida stagione sportiva.

Entrambi i calciatori arrivano alla corte del Cavallino a titolo definitivo. Marco Baldan, difensore classe 1993, nell'ultima stagione ha giocato nell'Arzachena e proviene dal vivaio del Milan. La società amaranto lo aveva già opzionato nelle scorse settimane. L'altro acquisto invece è Andrea Maestrelli, terzino sinistro classe 1998, nell'ultima stagione al Bisceglie.

I due arrivi vanno a formare il nuovo pacchetto difensivo della Società Sportiva Arezzo nella stagione 2019/2020.


Baldan, Stemperini: "Giocatore apprezzato dall'Arezzo"
 

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

  • Come allontanare gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Scontro auto motorino, 15enne trasferito alle Scotte con Pegaso

  • Donna travolta da un'auto, attivato Pegaso

  • Auto ribaltata, feriti due ragazzi di venti anni. Uno più grave è alle Scotte

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento