Arbitri al lavoro per la nuova stagione. Sara: "Ecco perché ho deciso di fare l'arbitro"

La Coppa è entrata nel vivo, i campionati partono tra poche ore. Così gli arbitri aretini preparano il debutto

 

C'è chi si prepara a partire per il raduno, chi invece ultima la preparazione perchè i campionati in cui potrà arbitrare partiranno a breve. E poi ci sono i "big" della sezione. Vedi Lorenzo Gori e Niccolò Pagliardini ma non solo. Arbitri e guardalinee impegnati nelle categorie professionistiche che si allenano e guidano la seduta di lavoro dei loro colleghi più giovani, come Sara Borghini e Sara Schinco. Due ragazze delle undici che ogni fine settimana sono impegnate sul rettangolo verde.

"Siamo compagne di classe  - rispondono quasi in coro - e a scuola abbiamo ricevuto la visita di alcuni ragazzi della sezione Aia di Arezzo che ci hanno presentato il corso per diventare arbitroCosì abbiamo decisivo di frequentarlo sapendo anche che ci sono vantaggi come quello di avere una tessera che ti permette di entrare gratuitamente negli stadi e anche un rimoborso, ma questo sinceramente è il meno".

E pensare che nessuna delle due aveva mai praticato calcio. "Lo seguivo perchè sia mio padre che mio fratello sono appassionati - spiega Sara Borghini - è chiaro che adesso seguo maggiormente partite di campionato e Coppa". 

C'è anche chi si prepara all'esordio come Juri Gallorini, promosso alla CAI e quindi impegnato in trasferte interregionali. "E' bello vivere un debutto anche perchè l'obiettivo di tutti è quello di migliorare sempre e salire di categoria - confessa Juri -  dal dirigere gare a livello regionali adesso c'è questo passaggio a livello interregionale e sai che andrai a dirigere partite con  altre persone che conoscerai solo poche ore prima del calcio d'inizioCon loro dovrai instaurare subito un rapporto di amicizia ma soprattutto fiducia".

Emozioni e lavoro alla vigilia di un nuovo fine settimana, anzi del primo fine settimana che riporterà in campo tutte le categoria con i primi impegni ufficiali. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento