Anselmi lascia l'Arezzo. Summit con La Cava, poi l'annuncio

A ore l'ufficialità. L'imprenditore aretino lascia dopo poco più di un anno. La mancata gestione del vivaio è stata solo l'ultima fase di un'avventura giunta al termine

E' in calendario nella tarda mattinata di oggi l'incontro tra Massimo Anselmi e Giorgio La Cava. L'azionista di minoranza incontrerà il patron, l'amministratore delegato della Società Sportiva Arezzo. Sarà quindi questo il momento in cui l'avventura dell'imprenditore aretino volgerà al termine all'interno del club amaranto.

Un addio che si consuma a poco più di un anno di ditanza dalla prima battaglia vinta in tribunale per garantire l'esercizio provvisorio all'Arezzo passando poi per il 5 maggio 2018 con l'impresa di Carrara.
Un rapporto che dall'idillio dei primi tempi ha conosciuto qualche attrito per questioni legate al budget, scelte legate soprattutto alla voce spese e sostenibilità che avevano fatto temere il peggio nel corso dell'ultima stagione. Anselmi poi è uscito dal consiglio di amministrazione che è stato rimpiazzato da un amministratore delegato (Giorgio La Cava).

Coppa Italia: oggi il sorteggio del tabellone

I risultati sembravano aver riportato il sereno come in effetti è accaduto e come hanno testimoniato alcune esultanze in occasione della crosa playoff. Anselmi lascia confessando e dichiarando tuttavia i buoni rapporti con La Cava.
La Cava a cui aveva espresso il desiderio, anzi la disponibilità, di gestire le giovanili in prima persona. Progetto avanzato a fine giugno e che non sarà realizzato visto che altri se ne occuperanno. A tal proposito è emerso il nome di Paolo Cangi, procuratore sportivo accostato a Piero Mancini, che ha smentito di avere al momento incarichi all'interno della SS Arezzo.
Il no alla gestione del vivaio in favore di un terzo soggetto ha quindi portato il socio di minoranza ad uscire di scena.

Ad ogni modo Anselmi e La Cava si saluteranno da soci di questa avventura, iniziata al capazzale dell'Arezzo, tra poche ore. L'atto che sarà firmato davanti al notaio vedrà uscire di scena il titolare del 20 per cento (ancora per poco tempo) delle quote della SS Arezzo che torneranno a La Cava. I rapporti resteranno e sono buoni anche se poi inizierà un nuovo capitolo con un nuovo assetto societario almeno a livello di quote e con Anselmi che potrà continuare a seguire il Cavallino in una nuova veste, quella di tifoso e non più di socio.

Potrebbe interessarti

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Prima di partire per un lungo viaggio...non dimenticare queste 8 cose

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Cade dalle scale e muore: tragedia in provincia di Arezzo

  • Rave party abusivo: irrompono carabinieri e polizia, 70 ragazzi denunciati. Cinque sono aretini

  • Ragazza di 25 anni si schianta contro il guard rail sul ponte della Meridiana

  • Tre scosse di terremoto avvertite in Casentino, Valtiberina e Arezzo: l'epicentro è in provincia di Forlì

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento