Calcio all'arbitro, la FIGC Toscana prende posizione. Domenica dilettanti in campo con 10' di ritardo

Uscirà domani come di consueto il bollettino con le decisioni del Giudice Sportivo con la sanzioni relative ai campionati sotto l'egida della Delegazione Provinciale della FIGC. Un bollettino atteso soprattutto per conoscere le decisioni in...

Arbitro_guardalinee

Uscirà domani come di consueto il bollettino con le decisioni del Giudice Sportivo con la sanzioni relative ai campionati sotto l'egida della Delegazione Provinciale della FIGC.

Un bollettino atteso soprattutto per conoscere le decisioni in merito all'episodio che ha segnato Castel San Niccolò - Fortis Arezzo, partita del 6 marzo scorso, durante la quale il direttore di gara rimediò un calcio all'altezza delle ginocchia da parte di un giocatore della squadra di casa che si era visto sventolare un cartellino rosso sotto il naso.

Un gesto condannato da più parti, in primis dalla stessa società del Castel San Niccolò, e che ripreso dalle telecamere di ArezzoTV ha spopolato sul web varcando anche i confini italiani. Del caso se sono occupate testate nazionali e non solo. Nella giornata di domani si saprà quanto costerà al giocatore del Castel San Niccolò quel gesto di violenza e in seconda battuta se il 4-0 a favore della Fortis Arezzo sarà omologato (cosa molto probabile).

Quanto accaduto a Castel San Niccolò è stato tema di dibattito e approfondimento dell'ultimo Consiglio Regionale della Toscana che al termine dell'assemblea di questo pomeriggio per volontà del Presidente Fabio Bresci e dei consiglieri regionali, tra i quali l'aretino Mario Tralci, ha deliberato alcune iniziative volte a combattere la violenza sui rettangoli di gioco e soprattutto a promuovere il rispetto verso la classe arbitrale. Ecco perché il prossimo turno dei campionati dall'Eccellenza alla Terza Categoria, di calcio a 5 e calcio femminile, oltre a tutte le partite dei campionati Juniores e giovanili, inizieranno con rispettivamente con 10 e 5' di ritardo.

"Nelle giornate di venerdì 18 marzo, sabato 19 marzo e domenica 20 marzo p.v. di ritardare di 5 minuti l’inizio delle gare di settore giovanile e Juniores, di 10 minuti tutte le altre gare dall’Eccellenza alla Terza Categoria, di Calcio a Cinque e Calcio Femminile in programma su tutto il territorio regionale - si legge nel comunicato del CRT. Di assicurare la tutela legale gratuita a quelle società che intraprenderanno azioni legali risarcitorie verso coloro i quali si rendessero protagonisti di atti di violenza nei confronti dei Direttori di gara. Di ampliare l’assistenza anche contro chi si rende protagonista di offese razziali procurando danno alle società. Il Consiglio Direttivo si riserva inoltre, nel caso in cui tali fenomeni dovessero ripetersi, di mettere in atto ulteriori iniziative a tutela dell’attività della Regione Toscana nel rispetto di coloro che la svolgono con correttezza".

Twitter @MatteoMarzotti

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Io sto con Walter". Pioggia di adesioni, dopo Sofri arriva la solidarietà di Scanzi: "Tieni duro"

  • Dramma nella notte, morto Gabriele Frosini: malore fatale

  • E' morto Beppe Bigazzi, noto volto de La Prova del Cuoco

  • Schianto fra auto, sette feriti: bimbo di 4 anni gravissimo. Altri due bambini coinvolti

  • Baby inventori aretini portano il futuro in ogni casa. Il vecchio impianto elettrico? Diventa domotico

  • Scontro tra un furgone e una motocicletta: terribile schianto in via Aretina

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento