Terza vittoria consecutiva per Dukes promozione che sconfigge il Montevarchi

Arriva apparentemente sofferta la terza vittoria di fila per i ragazzi di coach Mameli, ma in effetti la vittoria è stata più netta di quanto non dica il risultato.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

Arriva apparentemente sofferta la terza vittoria di fila per i ragazzi di coach Mameli, ma in effetti la vittoria è stata più netta di quanto non dica il risultato, frutto dei soliti 5 minuti di black out che, questa volta visto l’enorme vantaggio accumulato (+ 21) , non ha compromesso l’esito finale.

Si parte con la lieta conferma di Mazzini nel quintetto insieme a Butini, Spillantini, Nocentini e Monsignori, segno della grande fiducia di Mameli sul ragazzo, che lo ripaga con una prestazione maiuscola condita da 5 punti importantissimi. La partita non è mai in bilico fin dalla prima frazione che si chiude con un + 10 per i locali. Spillantini centra i primi 8 punti da tutte le posizioni con un 100% medio. Il secondo quarto segna lo stacco imperioso dei biturgensi che si portano a +19, con sprazzi di gioco a memoria che fanno divertire non poco il folto pubblico intervenuto. Al rientro in campo dal riposo lungo i Dukes amministrano senza eccessivi patemi fino all’ultima frazione dove un eccessivo rilassamento ha permesso al Montevarchi di rifarsi sotto, anche se i punti dei valdarnesi arrivano prevalentemente negli ultimi minuti grazie ad errori grossolani della difesa bianconera. Spillantini e Butini chiudono per l’ennesima volta in doppia cifra (Per Spillo sono 4 le partite in cui supera quota 20).

Cirignoni svetta ovunque catturando 9 rimbalzi e una stoppata, Ortolani , reduce da due settimane di problemi, gioca 17 minuti con 9 punti e 5 rimbalzi, non è ancora al meglio, lo stiamo aspettando tutti. Monsignori, Santi e Nocentini sono 3 leoni, sotto difendono all’arma bianca contro degli avversari fisici e maliziosamente esperti, di Mazzini abbiamo detto ma aggiungiamo ancora una prova di carattere che lo rende sempre più pedina fondamentale. De Sio realizza i suoi primi 2 punti stagionali neanche semplicissimi e in un momento delicato dell’incontro. E poi c’è Butini che non delude mai neanche in una serata un po’ storta e nervosa, lascia la sua impronta (16 punti) in una partita che poteva diventare complicata. Capitan Gaggiottini, un po’ malconcio per problemi di stomaco, assiste ed incita i compagni dalla panchina come il loro vero capitano.

Ora la Dukes viaggia al ritmo delle prime e non molla. La classifica dice che dopo le due capofila San Giobbe Chiusi e Reggello con 8 punti c’è un quartetto a 6 punti tra cui i bianconeri di Mameli. C’è soddisfazione nell’aria. Sabato prossimo si va in casa del Cus Firenze, fanalino di coda, alle 19 alla palestra Vamba presso i Giardini della Bizzarria.

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento