Avvio da brividi a Carrara. L’Arezzo ringrazia Grossi e Polidori per i tre punti (1-3)

Confermato il 4-2-3-1 in casa amaranto. Un centinaio di tifosi aretini al seguito della truppa di mister Sottili.

Matteo Marzotti
Matteo Marzotti
Invia per email  |  Stampa  |   4 settembre 2016 20:15  |  Pubblicato in Sport, Calcio

Articoli correlati



Sono tre punti da incorniciare quelli conquistati a Carrara. Tre punti per morale e classifica conquistati con un Paolo Grossi sugli scudi con due gol e un assist per Polidori. Il 4-2-3-1 e la fase difensiva sono da rivedere, ma questo Arezzo in attacco sembra in salute. Alla fine il 4-4-2 ha raddrizzato una partita con un Grossi che è sembrato a suo agio nel ruolo di esterno.

Il cronometro segna il minuto numero 6 quando Del Nero dalla destra calcia al centro una punizione. Benassi esce male e con i pugni manda il pallone a sbattere addosso a Corradi per l’autogol che vale il vantaggio dei padroni di casa.

Una doccia fredda che intorpidisce più che scuotere. Il 4-2-3-1 disegnato da mister Sottili è frenetico e caotico in fase di costruzione dove spiccano un colpo di testa (alto) al 20′ e un diagonale sempre ad opera di Moscardelli. Sottili prova a invertire gli esterni mandando Yamga a destra e Arcidiacono, oggi al debutto dal primo minuto, a sinistra. Il risultato non si vede.
La difesa amaranto soffre i tagli degli esterni e la fisicità di Miracoli sul quale Sirri interviene più che duramente rischiando il giallo. Nei minuti finali però l’Arezzo trova il pari con un pizzico di fortuna. La difesa di casa devìa un cross per Moscardelli con la palla che arriva sul sinistro di Grossi che da buona posizione trova il gol.
L’Arezzo rischia però di vedere andare in fumo il pari prima dell’intervallo. Ancora un cross da sinistra, ancora una sponda nell’area ed ecco la girata di Massoni che Benassi blocca.

Ad inizio ripresa Sottili chiama fuori Yamga e il 4-2-3-1. Il mister amaranto manda dentro Polidori che va a posizionarsi in attacco con Moscardelli mentre Grossi viene dirottato a destra in quello che è un 4-4-2. L’Arezzo in fase difensiva continua a ballare ma in attacco acquista velocità come dimostra Arcidiacono che va via da solo entrando in area palla al piede con Contini che gli si oppone negando il gol. Al 56′ Moscardelli appoggia per Polidori che serve al limite Corradi, il cui tiro è deviato da Contini sul palo.
La Carrarese risponde con Marsili che dalla lunga distanza prova a beffare Benassi. Al 69′ Grossi sale in cattedra sfruttando la punizione conquistata da Polidori. Il numero 11 amaranto dalla destra mira l’angolino più lontano e beffa Contini per il 2-1.
Per Benassi c’è da controllare le conclusioni da lontano degli uomini di Danesi mentre i minuti scorrono verso il 90′. A quattro dal termine Grossi impreziosisce la propria pagella con l’assist che vale il 3-1 amaranto. Polidori riceve l’assist del compagno in area e appoggia in rete correndo ad esultare sotto il settore ospiti dove il nome del prossimo avversario, il Siena, ha iniziato già a circolare.

CARRARESE (4-3-3): 22 Contini; 4 Rosaia, 5 Battistini, 6 Massoni, 3 Foglio; 19 Torelli, 8 Marsili, 17 Cristini (14′ st 28 Bastoni); 10 Tutino, 9 Miracoli, 11 Del Nero (30′ st 20 Marabese).
A disposizione: 1 Lagormarsini, 7 Floriano, 13 Benedini, 14 Migliavacca, 15 Pellizzari, 16 Amico, 18 Calì, 24, Massaro, 26 Andrei, 27 Dell’Amico.
Allenatore: Andrea Danesi.

AREZZO (4-2-3-1): 1 Benassi; 16 Luciani, 23 Sirri, 6 Milesi, 5 Masciangelo; 7 Corradi (22′ st 24 Rosseti), 8 Foglia; 25 Arcidiacono, 11 Grossi, 17 Yamga (1′ st 18 Polidori); 9 Moscardelli (43′ st 14 Demba).
A disposizione: 12 Garbinesi, 22 Borra, 4 Solini, 19 Ba, 10 Erpen.
Allenatore: Stefano Sottili.
Indisponibili: Muscat. Infortunati: De Feudis, D’Ursi. Squalificati: Sabatino.
ARBITRO: Fabio Pasciuta di Agrigento (Lorenzo Li Volsi di Firenze – Alessio Berti di Prato).
RETI: pt 6′ Corradi autogol, 40′ Grossi; st 24′ Grossi, 41′ Polidori.
Note – Spettatori: 1.200 circa, un centinaio gli aretini. Recupero: 0′ + 4′. Angoli: 3 – 3. Ammoniti: pt 34′ Sirri; st 7′ Del Nero, 15′ Masciangelo, 23′ Foglio.

Lega Pro girone B 2° giornata
Como – Pontedera, rinviata.
Olbia – Lucchese 2-2.
Piacenza – Lupa Roma 3-2.
Racing Roma – Prato 1-0.
Siena – Giana Erminio 1-2.
Alessandria – Livorno 3-1.
Cremonese – Renate 3-2.
Pistoiese – Pro Piacenza 1-2.
Tuttocuoio – Viterbese 0-0.

Articoli correlati:
La classifica
Quando la Giostra incontra gli amaranto. Tutti i precedenti

Twitter @MatteoMarzotti

blog comments powered by Disqus