Arezzo, avanti con il 4-3-3. Minuto di raccoglimento per la Chapecoense

Sarà un Arezzo con il 4-3-3 quello che domenica alle 16,30 riceverà la Lupa Roma al Comunale.

Matteo Marzotti
Matteo Marzotti
Invia per email  |  Stampa  |   1 dicembre 2016 18:00  |  Pubblicato in Sport, Calcio

Articoli correlati



Sarà ancora il 4-3-3 il modulo con il quale l’Arezzo scenderà in campo. Ecco cosa è emerso nell’allenamento pomeridiano del giovedì sul campo di Badia al Pino. Sottili ha potuto lavorare quasi con tutti gli uomini della prima squadra.

Ancora assente ovviamente Yamga il cui rientro a questo punto potrebbe arrivare dopo il turno infrasettimanale di mercoledì prossimo a Prato. In campo si è visto un Arezzo con il 4-3-3, lo stesso sistema di gioco utilizzato venerdì scorso a Gorgonzola.

Benassi si prepara a tornare dal primo minuto così come Muscat. Resta da capire chi tra Solini, Sirri e milesi completerà al centro la difesa. sugli esterni toccherà a Luciani e Masciangelo mentre il centrocampo sarà confermato in blocco anche se De Feudis non ha preso parte a tutta la seduta. in attacco Polidori e Moscardelli si contendono il posto al centro del reparto mentre a destra ci sarà spazio ancora per Grossi e a sinistra per Arcidiacono. C’è da dire però che il 28enne ex Foggia fino ad oggi si è allenato solo una volta in campo con il resto della squadra. Molto dipenderà dall’allenamento di domani mattina (ore 10,30) sempre al Comunale di Civitella.

Un minuto di raccoglimento. La Lega Pro ha comunicato che in occasione delle partite in calendario tra sabato 3 e lunedì 5 dicembre sarà osservato prima del calcio d’inizio un minuto di raccoglimento per la tragedia aerea nella quale è rimasta coinvolta la squadra brasiliana del Chapecoense.

Articoli correlati:
US Arezzo, stadio in concessione. Lucia Tanti: “Piccola rivoluzione” VIDEO

Twitter @MatteoMarzotti

blog comments powered by Disqus