Sei titoli toscani per l’artistica maschile della Ginnastica Petrarca

Tito Mariottini e Mattia Boncompagni hanno vinto a Montevarchi nella più importante categoria Gold

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

Sei titoli toscani per la Ginnastica Petrarca nell’artistica maschile. I ragazzi della società aretina hanno gareggiato a Montevarchi nella seconda e ultima prova del campionato regionale e, nelle varie fasce d’età, sono riusciti a raggiungere ben dieci medaglie che hanno confermato la crescita vissuta dal giovane movimento guidato da Stefano Violetti e Jacopo Pineschi che, dopo tre sole stagioni di attività, è già in grado di cogliere grandi traguardi.

I migliori risultati sono merito di Tito Mariottini negli Junior1 e di Mattia Boncompagni negli Allievi A4 che, nella più importante categoria Gold, si sono laureati campioni nella gara all-round che li messi alla prova in un programma completo di esercizi tra corpo libero, cavallo con maniglie, anelli, volteggio, parallele e sbarra. Nella competizione Silver, invece, Pietro Badini ha vinto il titolo regionale nell’all-round negli Junior2, mentre sette medaglie sono poi arrivate nelle singole specialità con Leonardo Ercolani nei Senior (oro a parallele e cavallo con maniglie, e argento ad anelli e volteggio) e con Alberto Artini negli Junior2 (oro a corpo libero e sbarra, e argento a cavallo con maniglie).

Questi stessi ragazzi sono scesi in pedana anche nella seconda prova del campionato nazionale di serie B che, a Padova, si è chiusa con la Ginnastica Petrarca all’ultimo posto della classifica. La squadra è all’esordio assoluto nel torneo e fa affidamento su un gruppo giovanissimo alle prime esperienze in manifestazioni di così alto livello, dunque i tecnici Violetti e Pineschi avevano preventivato qualche difficoltà nel mantenere la categoria, anche se i loro atleti sono stati protagonisti di esercizi ben eseguiti e senza errori. Nella gara padovana sono scesi in pedana Artini alla sbarra, Badini a corpo libero, anelli e volteggio, Ercolani a cavallo con maniglie, anelli, volteggio e parallele, e Mariottini a corpo libero, cavallo con maniglie, parallele e sbarra, oltre a Ludovico Pinotti che si è confrontato in tutte le specialità. Il campionato cadetto conoscerà ora una lunga sosta fino alla finale in programma il 3 maggio a Firenze.

«Nei campionati individuali - commenta Violetti, - i ragazzi hanno fatto molto bene e hanno colto tante medaglie. L’avventura in serie B, nonostante l’ultimo posto, possiamo invece ritenerla comunque positiva: i nostri atleti hanno debuttato in questo difficile campionato e hanno maturato una preziosa esperienza che, alla luce della loro giovanissima età, potrà essere utile per le future competizioni in cui si ritroveranno a gareggiare».

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento