E' spettacolo al Miravalle con il tricolore di motocross

Nelle prove del sabato miglior tempo per Lupino (MX1) e Cervellin (MX2). Manifestazione ad ingresso libero

Oltre 130 piloti si sono presentati al circuito Miravalle di Montevarchi per il secondo round del Campionato Italiano di motocross Prestige, una sorta di “assoluti” del fuoristrada tricolore, nobilitati dalla partecipazione di numerosi protagonisti dei GP mondiali.

E al termine di un’intensa sequenza di prove ufficiali e cronometrate, che ha occupato l’intesa giornata di sabato, si è delineato il quadro dei protagonisti delle manche che assegneranno i punti validi per il campionato.

Nella MX1, la top class, ha svettato ancora il laziale Alessandro Lupino (Kawasaki) che ha conquistato la pole position infliggendo pesanti distacchi a tutti gli altri contendenti. Con un tempo sul giro di almeno due secondi e mezzo superiore a quello del campione in carica si sono infatti classificati, nell’ordine, Davide De Bortoli (Honda), Edoardo Bersanelli (Yamaha), Davide Bonini (KTM) e Simone Croci (Suzuki). Sesto tempo, un po’ al di sotto delle attese, per Samuele Bernardini (Yamaha); ma il pilota di Cortona riesce normalmente a dare il meglio di sé in gara e dunque è atteso domenica ad una prova da protagonista. Buona la prova dell’aretino Alessandro Albertoni (Yamaha), rientrato nella top ten.

Fiamme Oro al vertice anche della MX2: il miglior tempo l’ha infatti stabilito il veneto Michele Cervellin (Yamaha), anch’egli campione 2018. Alle sue spalle, nell’ordine, Alberto Forato (Husqvarna), Gianluca Facchetti (Yamaha), il francese Maxime Renaux (Yamaha) e lo spagnolo Ruben Fernandez (Yamaha). Subito dopo insegue Mattia Guadagnini (Husqvarna), compagno di team nella Maddii Racing di Forato. Con il 27° tempo nel proprio gruppo, il pilota del Brilli Peri Lorenzo Rossi (KTM) ha ottenuto la qualificazione nella finale B.

Il Moto Club Brilli Peri di Montevarchi, insieme alla FX Action, società promotrice del campionato, ha lavorato a fondo per presentare l’impianto e la pista nelle migliori condizioni e, a giudicare dai commenti di team, piloti ed ospiti, l’obiettivo è stato pienamente centrato.

Ha pienamente superato l’esame anche il tracciato che, nella sua nuova configurazione, è capace di esaltare le doti tecniche dei migliori specialisti ma anche di regalare grande spettacolo.

Per le gare di domenica si conferma la formula promozionale con ingresso gratuito per il pubblico: le due comode tribune del Miravalle, di cui una coperta, affacciate, come in un anfiteatro, su buona parte del circuito, garantiscono massimo confort per gli spettatori. Inoltre sarà in funzione l’ormai rinomato ristorante self-service che propone una cucina casareccia, attenta alle specialità locali.

Il programma si aprirà alle 8.00 con i warm-up; poi, dalle 9.30, una prima sequenza di manche che si interromperà alle 12.30. Dopo la pausa, dalle 14.00, ancora partenze fino alla finalissima del Supercampione che scatterà alle 16.55.

Per chi non potrà essere presente, diretta TV su AutoMotoTv (SKY, ch. 228) e sui profili Facebook e YouTube di FX Action.

Potrebbe interessarti

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Prima di partire per un lungo viaggio...non dimenticare queste 8 cose

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Cade dalle scale e muore: tragedia in provincia di Arezzo

  • Rave party abusivo: irrompono carabinieri e polizia, 70 ragazzi denunciati. Cinque sono aretini

  • Schianto tra due auto, feriti due ventenni

  • Tre scosse di terremoto avvertite in Casentino, Valtiberina e Arezzo: l'epicentro è in provincia di Forlì

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento