La Ginnastica Petrarca assegna il trofeo “Manola Rosi” alla federazione

A Sansepolcro, nel corso della finale del campionato di A è stata ricordata l’amata allenatrice aretina

La Ginnastica Petrarca ha assegnato il trofeo “Manola Rosi” alla Federazione Ginnastica d’Italia. L’occasione è stata fornita dalla finale del campionato di serie A che, a Sansepolcro, ha visto gareggiare il meglio della ginnastica ritmica italiana e che è stata arricchita da un momento particolarmente emozionante in ricordo dell’amata allenatrice della società aretina e delle individualiste della nazionale prematuramente scomparsa nel 2009. Il tradizionale memorial in onore di Manola Rosi, infatti, non è stato organizzato per la concomitanza con la gara tricolore, ma la Ginnastica Petrarca ha pensato comunque di assegnare il trofeo a lei dedicato raffigurante una “Fenice” e realizzato dallo scultore Andrea Roggi.

Il riconoscimento è stato così consegnato alla federazione nazionale per celebrare i successi ottenuti ai recenti mondiali in Bulgaria e i suoi prossimi 150 anni di attività, con la richiesta di conservarlo simbolicamente a Desio all’interno della nuova Accademia Internazionale di Ginnastica Ritmica che è sede delle “farfalle” della squadra nazionale e che ha una sala di allenamento intitolata proprio a Manola Rosi. A ritirare il premio sono stati il presidente federale Gherardo Tecchi e la direttrice tecnica della nazionale Emanuela Maccarani, ricevendolo direttamente dalle mani della figlia dell’allenatrice Carolina Di Lazzaro.

A livello sportivo, invece, la serie A ha regalato spettacolo con le esibizioni di alcune delle migliori atlete del panorama nazionale e internazionale, e ha registrato il trionfo della Ginnastica Fabriano. Sostenuta da una bella cornice di pubblico, la Ginnastica Petrarca ha confermato le difficoltà vissute nel resto del campionato tra assenze, infortuni e ricambio generazionale, chiudendo la prova e la stagione al diciottesimo posto che comporta la discesa in A2 dopo tre stagioni nella massima serie. Nonostante il piazzamento, la gara di Sansepolcro ha registrato comunque una bella prestazione delle atlete aretine.

Maria Vilucchi ha confermato il suo talento ottenendo alla palla il terzo miglior punteggio in assoluto alle spalle delle sole Baldassari e Agiurgiuculese (atlete della nazionale italiana, medagliate agli ultimi mondiali), ma positive sono risultate anche le prestazioni di Bianca Folegnani al corpo libero, di Beatrice Fioravanti al cerchio e di Asia Massetti a clavette e fune. Ad incidere sul risultato finale è stato il secondo esercizio al nastro di Fioravanti che ha dimostrato coraggio nel mettersi alla prova in un attrezzo con cui prima di questa stagione non aveva mai gareggiato, ma che è incappata in qualche errore che ha inciso sul punteggio finale. Le allenatrici Irene Leti, Elena Zaharieva e Federica Peloso, supportate dalla coreografa Stefania Pace, dovranno ora rapidamente far ritrovare entusiasmo e motivazioni alle loro ragazze per prepararsi al campionato del 2019 che, al via dal 26 gennaio, vedrà la prima prova tenersi ancora una volta in terra di Arezzo con l’organizzazione della Ginnastica Petrarca.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Video

    Meme di Hitler inneggianti la Shoah. Black humor o umorismo da quattro soldi? Parola ai giovani aretini

  • Calcio

    Spinte, calci e un pugno a La Cava. Stangato Camilli junior: inibito fino al 2024

  • Elezioni

    Elezioni Europee 2019: le liste e i candidati della circoscrizione centro

  • Attualità

    Siringhe usate e lasciate sui bus. Tiemme e prefettura uniscono le forze ma gli episodi di abbandono continuano

I più letti della settimana

  • Fuori strada dopo le nozze, coppia di sposi al pronto soccorso

  • Gli preleva 8 euro al giorno di nascosto per mesi e gli prosciuga la carta. Aretino truffato

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Croce in spalla macina chilometri: l'ex carcerato che salva i giovani di strada

  • "Dammi i soldi o ti spacco la faccia", 14 studenti aretini rapinati all'uscita da scuola

  • Incidente alla rotatoria di Olmo, traffico in tilt e strada chiusa. Ferito un 26enne

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento