La Chimera continua a lottare, questa volta per l’emergenza Coronavirus

Donazione al Calcit per acquistare dispositivi per l'ospedale San Donato

L’emergenza Covid-19 ha improvvisamente messo a dura prova il nostro Paese ed interessato seriamente anche la nostra provincia. I vari decreti ministeriali emanati per la prevenzione epidemiologica hanno da tempo modificato le nostre abitudini e, giustamente, fermato anche il mondo sportivo facendo slittare anche le Olimpiadi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La nostra attività sportiva  - scrive la società Chimera di Lotta olimpica - è stata sospesa, ma il cuore pulsante dell’associazione è sempre attivo. Il consiglio direttivo, in nome di tutti gli associati, ha deciso di correre in aiuto della comunità cittadina devolvendo un contributo economico di 300 euro  al Calcit per l’acquisto di materiale sanitario di prima necessità utili all’Ospedale San Donato. In questo momento la necessità è rivolta verso l’acquisto di maschere FFP3 per la sicurezza del personale sanitario. 
Siamo molto riconoscenti a tutte quelle persone impegnate nella lotta per sconfiggere il virus, convinti che alla ripresa della vita “normale” e della nostra attività sportiva, ad emergenza terminata, ritorneremo più forti ed uniti di prima. Rispettiamo le regole e andrà davvero tutto bene".    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Scocca l'ora di Arezzo a 4 Ristoranti: tutto quello che c'è da sapere sulla puntata

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • La notte di 4 Ristoranti, Borghese: "Arezzo bellissima. La sua cucina? Forte e decisa, come i suoi abitanti"

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento