La Chimera Nuoto è terza al trofeo “Garuglieri”

Gli aretini hanno ben figurato e meritato il podio di una gara a cui erano presenti ventidue società

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

La Chimera Nuoto centra il terzo posto al decimo trofeo “Garuglieri” di Firenze. La manifestazione ha visto scendere in vasca ventotto atleti del settore giovanile provenienti dalle piscine di Arezzo e di Foiano della Chiana che, accompagnati da Marco Licastro, si sono confrontati con i coetanei di ventidue squadre dalla Toscana e da altre regioni, e hanno meritato un totale di ventun medaglie (nove ori, due argenti e dieci bronzi). Questo bel palmares ha permesso alla Chimera Nuoto di piazzarsi ai vertici di molte gare e di salire sul podio del trofeo, alle spalle delle sole Hidron Sport di Campi Bisenzio e De Akker Team di Bologna.

A spiccare sono stati soprattutto Matteo Vasarri del 2004 e Isabella Trojanis del 2003 che, reduci dalle finali dei campionati nazionali di Riccione, sono tornati subito in vasca con ottimi risultati: il primo ha infatti vinto ben quattro gare (100 e 200 dorso, e 200 e 400 misti) e la seconda ha trionfato nei 100 e nei 200 dorso.

Particolarmente positiva è risultata anche la prova di Alessandro Tavanti del 2003 che è arrivato primo nei 100 rana e terzo nei 100 delfino e nei 100 stile libero, mentre gli ultimi due ori sono stati merito di Miriam Borgogni del 2004 nei 400 stile libero e di Alessandra Ruffini del 2005 nei 200 delfino. Gli altri medagliati sono stati poi Matteo Meacci del 2005 (argento nei 100 stile libero), Francesco Rotondo del 2003 (argento nei 200 rana), Gabriele Gambini del 2005 (bronzo nei 200 e 400 misti), Giuditta Rachini del 2003 (bronzo nei 200 delfino e nei 400 misti), Gabriele Fioravanti del 2001 (bronzo nei 200 dorso), Greta Beatrice Franci del 2003 (bronzo nei 200 delfino), Niccolò Quadrani del 2005 (bronzo nei 100 dorso) e Luca Trojanis del 2001 (bronzo nei 200 rana).

«Nel trofeo “Garuglieri” - commenta Licastro, - abbiamo festeggiato tante medaglie e tanti miglioramenti cronometrici, iniziando così nel migliore dei modi il percorso che ci accompagnerà verso i prossimi campionati regionali estivi».

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento