Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Un'aretina a caccia del titolo europeo di taekwondo: Beatrice Coradeschi è in finale

Classe 2007, già nel giro della nazionale, sta partecipando via streaming agli europei di categoria

 

Tra le migliori otto c'è anche lei, Beatrice Coradeschi. Classe 2007, atleta del Taekyon Club Arezzo e allieva del maestro Gennaro Patrone, Beatrice ha conquistato questa mattina il pass per la finale del titolo europeo, che il Coronavirus ha permesso di svolgere solo in formato digitale.

"La pandemia ha reso impossibile disputare le gare in calendario nei palazzetti così come gli allenamenti - spiega Gennaro - ho iniziato a dialogare con i miei allievi via Whatsapp e da lì sono passato alle piattaforme per dialogare in tempo reale con loro. Ecco come sono nate le gare in streaming che stanno riscuotendo molto successo".

Il maestro di Beatrice è stato infatti un precursore. Il campionato toscano, che ha visto Gennaro tra gli organizzatori, si è svolto con 80 atleti ed è stato il primo banco di prova di gare 'in streaming'. Un successo che ha catturato l'attenzione a livello nazionale e preso campo in ambito internazionale come dimostra l'europeo a cui sta partecipando Beatrice.

La giovane aretina, già vice campionessa di freestyle, ha superato brillantemente la fase eliminatoria ai cui nastri di partenza figuravano 70 atlete e subito dopo le semifinali. Delle 40 concorrenti ecco una ulteriore scrematura che ha portato a delineare le migliori otto 'cadette' che domani tra le 10 e le 10:30 si contenderanno il titolo europeo.

"Gli atleti in gara hanno registrato tre video diversi uno dall'altro nei giorni precedenti per fase eliminatoria, semifinale e finale - spiega Gennaro Patrone - i video vengono analizzati e giudicati da cinque arbitri che assegnano un loro punteggio alla performance".

Per Beatrice, atleta di interesse nazionale, con all'attivo già diverse medaglie anche in ambito internazionale, ecco la possibilità di salire ancora più in alto nell'ambito di una manifestazione che ha coinvolto complessivamente 1254 atleti, giudicati da 30 arbitri che, in tutto il mondo, hanno seguito il primo europeo via web.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento