"Aggressione all'arbitro? Si è trattato di normali proteste". La risposta del Pieve al Toppo

Sono rimasti sorpresi i dirigenti del Pieve al Toppo alla lettura dell'ultimo bollettino con le decisioni del Giudice Sportivo. Non tanto per l'ammontare dell'ammenda quanto per la multa stessa. Non ci stanno i dirigenti della società della...

arbitro

Sono rimasti sorpresi i dirigenti del Pieve al Toppo alla lettura dell'ultimo bollettino con le decisioni del Giudice Sportivo. Non tanto per l'ammontare dell'ammenda quanto per la multa stessa. Non ci stanno i dirigenti della società della Valdichiana e non nascondo la propria amarezza per quanto riportato sul comunicato ufficiale della FIGC pubblicato nella giornata di ieri.

Alla voce “Decisioni del Giudice Sportivo” relative al campionato di Seconda Categoria infatti spiccavano i 450 euro di multa per l'atteggiamento dei propri sostenitori che hanno tentanto di scavalcare la rete di recinzione del terreno di gioco e di penetrare all'interno dello spogliatoio da una finestra.

“Questa è l'istantanea che emerge dal bollettino ufficiale – affermano i dirigenti del Pieve al Toppo. Scene degradanti per l'intera società. In realtà nessuno si è arrampicato sul muro per penetrare nello spogliatoio anche perché la finestra è posta ad altezza uomo ed è protetta inoltre da sbarre che quindi non consentono l'ingresso all'interno degli spogliatoi. Inoltre nessuno ha tentato di scavalcare la rete di recinzione del campo e l'auto dell'arbitro non era, come invece riportato, coperta da sputi. La domenica è stata caratterizzata soltanto da delle normali proteste degli spettatori dovute alla non concessione da parte dell'arbitro di due evidentissimi calci di rigore in favore del Pieve al Toppo. A fine partita tifosi ed atleti hanno abbandonato la struttura senza che avvenisse nessun episodio degno di nota”.

Articoli correlati:

Tentano di entrare nello spogliatoio dell’arbitro dalla finestra. Società multata

Twitter @MatteoMarzotti

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Io sto con Walter". Pioggia di adesioni, dopo Sofri arriva la solidarietà di Scanzi: "Tieni duro"

  • Schianto fra auto, sette feriti: bimbo di 4 anni gravissimo. Altri due bambini coinvolti

  • Schianto lungo la regionale 71: strada temporaneamente chiusa. Due feriti

  • Lieve scossa di terremoto ad Arezzo: epicentro nella zona di Olmo

  • Guida 2020 de L'Espresso: due ristoranti della provincia di Arezzo con il "cappello". Tutti i top della Toscana

  • Scontro tra un furgone e una motocicletta: terribile schianto in via Aretina

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento