Dinosauri, pezzi di Hollywood e pure la Luna. C'è una "stanza delle meraviglie" nel centro di Arezzo

Si chiama "Theatrum Mundi" e si ispira alle Wunderkammer: si trova in un palazzo storico in via Cesalpino, la gestisce Luca Cableri. Un luogo magico, frequentato da attori e celebrità a caccia di oggetti più unici che rari

Luca Cableri potrebbe darti anche la Luna. Certo, pagando il giusto prezzo. Perché ne ha un frammento, del resto ha pure un pezzetto di Marte. Quando questi straordinari reperti non sono in giro per il mondo (allestimenti, eventi), li custodisce nel cuore di Arezzo. In una stanza delle meraviglie che si ispira alle Wunderkemmer cinquecentesche. Si chiama Theatrum Mundi ed è ospitato in un palazzo storico di via Cesalpino; all'interno ci sono tute spaziali, reperti hollywoodiani, scheletri di dinosauri, curiosità archeologiche e rarità contemporanee. Oggetti disparati, legati però dallo stesso enorme potere, quello di stupire. Il nome del luogo è dovuto al fatto che i locali ospitavano un piccolo teatro del '500, peraltro affrescato da Teofilo Torri, allievo di Giorgio Vasari.

Theatrum Mundi: dalla bacchetta da cannibale, alla ciocca di Chewbecca

La rotazione delle meraviglie esposte è alta, nel momento in cui varchiamo la soglia ci sono una bacchetta da cannibale, una canoa Inuit, un bassorilievo egizio con le carte del faraone Ramses II, un vaso Maya, un cranio d’ariete morto in un lago salato, ricoperto di cristalli. E poi uno scheletro di pterodattilo vecchio di 70 milioni di anni e ricostruito con ossa originali per 3/4. Luca Cableri ha avuto per le mani anche una testa di tricerato e, fuori Arezzo, ancora ha un rarissimo Tirannosauro (che vale milioni di euro). Ampia poi la sezione dedicata allo spazio: ci sono le tute di astronauti tra cui una sovietica pressurizzata, indossata dal cosmonauta russo Leonid Kyzym durante la missione Sojuz T-10 dall’8 febbraio al 2 ottobre 1984. La roccia lunare e quella marziana, invece, non si vendono: vengono affittate per eventi e feste private. Gli ospiti, di solito, sono eccitati dalla possibilità di tenere un frammento extraterrestre tra le mani. Stupefacente, poi, la collezione di memorabilia cinematografici: il costume originale di Spiderman 3 del 2007 (è quello nero), la tuta di Ben Affleck in Armageddon, la maschera de La Cosa del film I fantastici 4, la ciocca di Chewbecca di Star Wars.

Chi è Luca Cableri

Luca Cableri ha 46 anni. Originario del Friuli, da giovane partecipò a un concorso della casa d'aste Christie’s di Londra. Riuscì ad entrare, lavorando lì per un anno e mezzo. Poi la vita all'estero: Tokyo, San Francisco, Monaco di Baviera, Parigi. Ha appreso molto in mostre, musei e gallerie d'arte, andando a caccia dell'oggetto più particolare. E poi lo studio, tanto, su ogni argomento: Luca stima di avere circa 20mila libri, dall'archeologia alla pop art, passando per cinema, musica, arte classica, egizia e precolombiana. A un certo punto del suo viaggio, ha deciso di calare l'ancora ad Arezzo: in provincia ha trovato l'amore e qui si è formato una famiglia. E nel capoluogo ha deciso di aprire il suo originalissimo "Theatrum Mundi". Non rivela i nomi, ma in via Cesalpino, in gran segreto, sono arrivati a far compere divi del cinema, cantanti internazionali, stelle dello sport e politici illustri. Tutti stregati dal grande potere di Luca: quello di stupire.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiordaliso, lite con il capotreno nella tratta Arezzo-Roma: "Ho dovuto pagare il biglietto per due chihuahua"

  • Batterio killer New Delhi in Toscana: arrivano i test rapidi. E Mugnai scrive al ministro della Salute

  • "Siamo increduli e addolorati, Federico conosce solo il lavoro". Così gli amici di Ferrini, accusato di omicidio

  • Pensionato trovato morto in un oliveto: dramma in Valdichiana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Batterio New Delhi: un caso nell'Aretino. Il monitoraggio e la prevenzione in Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento