"Mia figlia di un anno e mezzo si è messa a giocare con 'qualcosa' al parco. Era una siringa"

Il racconto di un genitore: "Siamo dovuti correre al pronto soccorso a fare tutti gli accertamenti, sperando non sia successo niente"

Riceviamo e pubblichiamo da Donatello, un nostro lettore di Arezzo.

Questa mattina, ai giardini dietro la stazione ferroviaria di Arezzo, vicino allo scivolo dei giochi, sopra una panchina, c'era una siringa. Una siringa insanguinata abbandonata.

Mia figlia, avendo solo un anno e mezzo e non sapendo cosa fosse, ci "giocava". Fortunatamente, è successo per una frazione di secondo soltanto. Tuttavia, adesso, siamo a fare i dovuti accertamenti in ospedale, pregando che non abbia subìto niente.

Spero che l'amministrazione comunale e le forze dell'ordine (anche se ritengo stiano facendo tanto) possano fare ancora di più: perché non è giusto che i nostri bambini siano in pericolo così.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • Trovato morto sotto la doccia

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fa il pieno ma non riesce a pagare con la carta. Dice al benzinaio: "Stai sereno", poi scappa

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Da Arezzo al Grande Fratello: Jacopo Poponcini nella casa più spiata d’Italia

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento