Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La mediazione al centro del primo incontro tra l'Ordine dei Commercialisti e gli studenti di ragioneria

E' iniziata questa mattina la collaborazione con l'istituto Fossombroni-Buonarroti

 

La mediazione: aspetti giuridici ed operativi”. E’ questo il titolo dell’incontro che si è svolto questa mattina presso l’aula magna dell’istituto “Fossombroni-Buonarroti”. Si è trattato del primo appuntamento di un percorso, rivolto agli studenti delle classi quarte e quinte, promosso dall’istituto insieme all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della provincia di Arezzo.

Ad aprire i lavori il saluto agli studenti del dirigente scolastico professor Aldo Di Trocchio. A seguire sono intervenuti il dottor Giovanni Grazzini, presidente dell’Ordine dei Dottori commercialisti sull’istituto della mediazione con particolare riguardo alla mediazione obbligatoria, e del professor Francesco Simonetti, Polo Universitario Aretino, sulle tecniche della mediazione. 

La nota ufficiale dell'evento

L’Ordine dei Dottori commercialisti ed Esperti Contabili della provincia di Arezzo entra nelle scuole e il primo atto si è concretizzato con l’avvio della collaborazione con l’Istituto “Fossombroni-Buonarroti”. Presso l’aula Magna dell’istituto tecnico commerciale si è, infatti, svolto l’incontro dal titolo “La mediazione: aspetti giuridici ed operativi” rivolto agli studenti delle classi quarte e quinte dell’indirizzo economico. Due ore nelle quali i ragazzi hanno potuto recepire sia aspetti teorici che pratici sull’istituto della mediazione e del mediatore professionale. Tra i relatori il presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti Giovanni Grazzini:

Abbiamo scelto un argomento come quello relativo allo strumento della mediazione perchè ha in sé un carattere istruttivo per i ragazzi. La mediazione, in una situazione di conflittualità, valorizza l’ascolto e una logica non di contrapposizione tra le parti, ma che fa emergere interessi reciproci. I temi che vogliamo portare nella scuola – precisa Grazzini – sono quelli della legalità, della corretta pratica degli adempimenti fiscali. Attraverso la collaborazione con le scuole vogliamo riaffermare il ruolo sociale che un ente pubblico come l’Ordine deve avere. E’ nostro dovere essere presenti sul territorio – conclude Grazzini –  finalizzato ad uno scopo educativo, didattico e sociale. E’ una nostra priorità

Soddisfatto dell’incontro anche il professor Aldo Di Trocchio, dirigente scolastico dell’Istituto “Fossombroni-Buonarrotti:

La collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti è un valore aggiunto perché la nostra scuola vuole aprirsi al territorio e agli ordini professionali e alle imprese. Nello specifico l’incontro sulla mediazione, pratica che permette di risolvere controversie in campo civile, ha un connotato educativo per gli studenti. Con questa collaborazione, che non sarà l’unica, abbiamo l’intenzione di ampliare la nostra offerta formativa

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento