Enea è il primo nato del 2019. Il parto in acqua nella vasca della Gruccia

Maschio anche l'ultimo del 2018

Nascite tra il vecchio e il nuovo anno nella provincia aretina. L’ultimo nato del 2018 è venuto alla luce al San Donato di Arezzo ieri sera alle 21,47 ed è un maschio di kg 3,550.

Il primo nato del 2019 è invece venuto alla luce alla Gruccia di Montevarchi questa mattina intorno alle 10. E’ un maschio di kg 2,810 e alto 49,5 centimetri. Si chiama Enea ed è il primo figlio di Leonardo Ermini, 26 anni, e di Elisa Marzielli, 32 anni. La coppia abita a Levane. “E’ stata un’esperienza bellissima – racconta Leonardo poco dopo il parto – Enea è nato nella vasca e le ostetriche sono state fantastiche. Ringraziamo di cuore il personale della Gruccia per come ci hanno seguito e guidato”.

Si segnala infine, una notte “regolare” nei Pronto Soccorso della provincia di Arezzo. Accessi nella norma e nessun evento di particolare rilievo legato ai festeggiamenti del Capodanno, a parte qualcuno per abuso di alcol.

La Asl Toscana sud est ringrazia medici, infermieri, oss e tutti coloro che, anche nei giorni e nelle notti di festa, garantiscono un servizio fondamentale per la collettività, con professionalità e impegno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • La mamma in ospedale e la nonna vittima del Coronavirus: due fratellini restano soli in casa

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

  • Coronavirus, Ghinelli: "Oggi era atteso il picco dei contagi, invece siamo a zero". Stop ai droni per i controlli

  • "Ho vinto il Coronavirus: resistete e non sottovalutatelo". La storia di Dario, aretino 38enne curato ad Abu Dhabi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento