Influenza, solo il 58% degli Over 65 aretini è vaccinato. Perché sottoporsi al trattamento, a tutte le età

I dati sulla vaccina antinfluenzale 2017/2018 in provincia di Arezzo. Il ministero chiede il raggiungimento del 75%

Riparte la campagna di vaccinazione antifluenzale. Stamani il direttore Asl, giornalisti e sportivi di Arezzo hanno deciso di metterci la faccia per sensibilizzare la popolazione sull'importanza di una maggior copertura possibile dei vaccini contro l'influenza, in particolar modo per le fasce più a rischio, come gli Over 65. E dallo scorso 5 novembre, il Polo unico per le vaccinazioni (sia pediatriche che per adulti) di Arezzo si trova in viale Cittadini, accanto al Consultorio e all’asilo Bucaneve.

Come vaccinarsi?

Prima - spiegano dalla Asl - qui venivano effettuate solo le vaccinazioni pediatriche mentre adesso anche gli adulti devono fare riferimento a questa struttura. Si ricorda che le prenotazioni per le vaccinazioni degli adulti si effettuano tramite Cuptel (da rete fissa 800575800, da cellulare 0575379100). L'orario di prenotazione telefonica è dal lunedì al venerdì in orario 7,45-17,30. Per informazioni o per spostare appuntamenti, è possibile telefonare allo 0575/254851 dal lunedì al venerdì in orario 8-10. A questo numero devono fare riferimento anche coloro che soffrono di particolari patologie (trapiantati, sieropositivi, con epatite cronica, con insufficienza renale ecc) per prendere appuntamento per la vaccinazione.

Arezzo, bene ma non benissimo

I dati, spiega la dotteressa Teresa Maurello, non sono esattamente confortanti. Per la stagione 2017/2018, soltanto il 52% della popolazione Over 65 si è vaccinata contro l'influenza. L'obiettivo ministeriale è del 75%. Arezzo è tra le province più virtuose della Toscana, tuttavia, gli ultimi dati a disposizione dicono che solo il 58% degli Over 65 si è vaccinato. Questo, nonostante lo scorso inverno in Toscana si siano presentati 63 casi gravi legati alle complicazioni dell'influenza stagionale e addirittura 15 decessi. Di questi, perlatro, soltanto 6 erano Over 65, gli altri 9 erano più giovani.

Perché vaccinarsi?

Vaccinarsi è fondamentale, a tutte le età. Bambini e anziani sono soggetti a rischio e dovrebbero sottoporsi al trattamento. Ma anche gli adulti e in salute, vaccinandosi, fanno del bene a se stessi e agli altri: limitano le possibilità di contagio (riducendo le possibilità che i pronto soccorso della provincia, d'ora in avanti e fino a primavera, vengano presi d'assalto per lasciar spazio a casi ben più seri). Non solo, il vaccino è gratis per tutti i soggetti a rischio e per i loro familiari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Una città vestita a festa. La ruota panoramica, il planetario e le prime visite a Babbo Natale

  • Cronaca

    Elettrodomestici, suv e polizze fantasma: 7 denunce per truffa. Ecco come raggirano gli utenti del web

  • Economia

    Federconsumatori e banche: critiche al nuovo testo della Legge di bilancio

  • Cronaca

    E45, pilone si sgretola: la Procura acquisisce il video. Nuovi accertamenti

I più letti della settimana

  • Incidente a Le Chianacce: ciclista muore travolto da un'auto

  • E45, terrore lungo i piloni: "Il ferro è finito". Video di un pensionato diventa virale

  • Muore travolto sulla sua bici: Cortona piange Pasquale Panichi, grande appassionato di ciclismo

  • Un'invasione di mattoncini: ecco il Villaggio Lego al Prato di Arezzo. Gli orari

  • Polmonite, 100 casi gravi all'ospedale di Arezzo nel 2018. I sintomi da non sottovalutare

  • Trattore si ribalta: grave una ragazza olandese. Ferito anche un 68enne

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento