Lo sfondo della Gioconda e le sue collocazioni…

Non ho mai creduto che lo sfondo della Gioconda potesse essere realmente collocato in un luogo fisico, e questo nonostante le teorie susseguitesi nel tempo sulla localizzazione di quel che si vede nel quadro. E’ certo possibile che il paesaggio dipinto da Leonardo sia influenzato da quel che aveva visto, ma è più che probabile […]

Gianni Brunacci
Gianni Brunacci
Invia per email  |  Stampa  |   10 settembre 2015 2:15  |  Pubblicato in Rubriche, Interventi d'autore, Come la vedo io


gioconda-monnalisa-leonardo2

Non ho mai creduto che lo sfondo della Gioconda potesse essere realmente collocato in un luogo fisico, e questo nonostante le teorie susseguitesi nel tempo sulla localizzazione di quel che si vede nel quadro. E’ certo possibile che il paesaggio dipinto da Leonardo sia influenzato da quel che aveva visto, ma è più che probabile che tutto sia frutto di fantasia; a cominciare dal ponte, che a voler essere attenti è piuttosto generico e richiama alla mente quelli simili al Ponte Buriano, vicino ad Arezzo, ponte che di sicuro Leonardo ha visto, ma che se avesse voluto rappresentare avrebbe certo caratterizzato maggiormente nella sua rappresentazione.

Due giorni fa un’equipe di architetti ha annunciato al mondo che lo sfondo della Gioconda ritrae “certamente” il ponte di Bobbio (vicino a Piacenza) e le aree intorno a quello. Bobbioda dove questi architetti traggano la loro certezza non è dato sapere, dal momento che nello sfondo di Leonardo sono ritratti molti elementi che sul luogo non sono riscontrabili, ma anche un ponte che niente pare avere a che vedere con quello indicato dai nuovi scopritori. Scrivono che quello dipinto è irregolare, come il ponte di Bobbio, ma a ben guardare l’irregolarità è di diverso tipo e anche in quel caso se Leonardo avesse voluto ritrarre quel ponte così particolare non l’avrebbe di certo fatto così genericamente.

Forse sarebbe ora che si smettesse di cercare quel che in quel quadro non c’è, o c’è soltanto come vago riferimento parziale…

 Gianni Brunacci 
Gianni Brunaccinato nel 1959 ad Arezzo, è scrittore, giornalista e fotografo. Dal 2006 collabora con varie testate televisive e giornalistiche, sia cartacee che online. Attualmente scrive e fotografa per Arezzo Notizie, l'Altrapagina e Top Life Magazine.
Altre dall'autore »