Finalmente un’Arezzo impeccabile in casa

Contro il Cuneo, che è bene ricordare aveva totalizzato 11 dei 13 punti totali fuori casa, l’Arezzo ha finalmente giocato una partita attenta e giudiziosa, senza sbavature importanti e senza che mai l’incontro apparisse in discussione. Il primo gol è arrivato a soli 7 minuti dal via e per la prima volta quest’anno porta la […]

Gianni Brunacci
Gianni Brunacci
Invia per email  |  Stampa  |   19 novembre 2017 17:10  |  Pubblicato in Rubriche, Interventi d'autore, Punto G.




Contro il Cuneo, che è bene ricordare aveva totalizzato 11 dei 13 punti totali fuori casa, l’Arezzo ha finalmente giocato una partita attenta e giudiziosa, senza sbavature importanti e senza che mai l’incontro apparisse in discussione. Il primo gol è arrivato a soli 7 minuti dal via e per la prima volta quest’anno porta la firma di Foglia, autore anche di un quasi gol nel secondo tempo (grande parata di Stancapiano, portiere del Cuneo). Ma poi l’Arezzo ha gestito l’incontro con diligenza e senza arrembaggi per tutto il primo tempo. Nella prima parte del secondo, diversamente da altre volte, la forza degli amaranto è venuta fuori prorompente ed è fruttata quattro occasioni da gol davvero nitide sprecate dagli uomini di Pavanel. Alla fine il due a zero è arrivato da una papera clamorosa del portiere ospite, per il resto molto bravo, su un tiro quasi innocuo di Di Nardo, da poco subentrato a un grande Moscardelli (per lavoro e impegno, ma non in fase di realizzazione, dove stavolta si è mangiato un paio di gol davvero importanti).

La squadra amaranto ha tenuto bene il campo per 95 minuti e questa è la notizia migliore del giorno. Qualcuno sottolineerà la pochezza del Cuneo, ma bisogna ricordare che l’Arezzo aveva parecchio sofferto squadre anche meno performanti, come Pro Piacenza o Gavorrano.

Da segnalare l’ingresso in campo di Cellini nei minuti finali, un uomo che potrà dare una mano importante a questo Arezzo che si è sbloccato finalmente anche in casa.

Dietro l’angolo c’è una trasferta in quel di Siena, ma con una nuova società nulla sarà vietato sognare…

 Gianni Brunacci 
Gianni Brunaccinato nel 1959 ad Arezzo, è scrittore, giornalista e fotografo. Dal 2006 collabora con varie testate televisive e giornalistiche, sia cartacee che online. Attualmente scrive e fotografa per Arezzo Notizie, l'Altrapagina e Top Life Magazine.
Altre dall'autore »