Cialtronerie aretine – rifiuti ingombranti abbandonati per strada

Basta chiamare Sei Toscana e mettersi d’accordo. Loro passano a ritirarli su appuntamento e si evita così di mettere materassi, lavatrici, divani o frigoriferi per strada. Dovrebbero saperlo tutti, ma purtroppo in molti non si informano o fanno fatica anche solo a cercare un numero di telefono e usare lo smartphone. Siamo degli incivili e questo […]

Gianni Brunacci
Gianni Brunacci
Invia per email  |  Stampa  |   7 agosto 2018 10:01  |  Pubblicato in Rubriche, Interventi d'autore, Punto G.




Basta chiamare Sei Toscana e mettersi d’accordo. Loro passano a ritirarli su appuntamento e si evita così di mettere materassi, lavatrici, divani o frigoriferi per strada. Dovrebbero saperlo tutti, ma purtroppo in molti non si informano o fanno fatica anche solo a cercare un numero di telefono e usare lo smartphone. Siamo degli incivili e questo bisogna dirselo senza peli sulla lingua.

 Gianni Brunacci 
Gianni Brunaccinato nel 1959 ad Arezzo, è scrittore, giornalista e fotografo. Dal 2006 collabora con varie testate televisive e giornalistiche, sia cartacee che online. Attualmente scrive e fotografa per Arezzo Notizie, l'Altrapagina e Top Life Magazine.
Altre dall'autore »