La questione Tanti, Forza Italia e la giunta: verso l'incontro con il sindaco. E poi l'intreccio delle elezioni regionali

Verifica di maggioranza, percorso di avvicinamento alle elezioni regionali e a quelle amministrative per il comune di Arezzo. Il punto sulla situazione politica nel centro destra

Si dovrebbe tenere entro questo fine settimana l'incontro tra il gruppo consiliare azzurro, i rappresentanti di Forza Italia e il sindaco Ghinelli. Nei giorni scorsi ci sono stati altri contatti per ottenere l'appuntamento dal quale dovrebbe uscire la risposta del primo cittadino sulla questione Lucia Tanti.

La delegazione azzurra che ha incontrato Ghinelli aveva infatti ufficialmente richiesto che Lucia Tanti uscisse dalla giunta visto che non rappresentava più Forza Italia per la quale era stata nominata. Il suo avvicinamento al movimento di Toti, le voci che la vedono ondeggiare verso Fratelli d'Italia continuano e quindi il partito guidato a livello provinciale da Bernardo Mennini non si muove di un centimetro e chiede che venga sostituita nella giunta. 

Nel frattempo, come aveva richiesto Ghinelli, Forza Italia ha spedito il documento con il quale i consiglieri comunali azzurri si impegnano a non votare atti o modifiche all'attuale gestione delle fondazioni Guido D'Arezzo e Intour.

Costantemente informati dell'evolversi della situazione, che in reltà è un po' in stallo in questo periodo, e pronti ad intervenire, ci sono i vertici superiori del partito come il coordinatore regionale e parlamentare Stefano Mugnai e il collega deputato Felice Maurizio D'Ettore. Se Forza Italia non ottenesse una risposta adeguata alla richiesta dal sindaco Ghinelli sulla sostituzione di Lucia Tanti in giunta, la verifica di maggioranza potrebbe salire al livello regionale.

L'intreccio tra le elezioni regionali e del Comune di Arezzo

Mancano meno di sette mesi alle prossime elezioni e tutto è ancora molto fluido, tanto che, se è vero che il centro destra tutto ha indicato Ghinelli per candidarsi per il secondo mandato ad Arezzo, non è esclusa la sua partecipazione invece alle elezioni regionali. A chiamarlo in causa sono più persone, ultimo delle quali, il sindaco di Siena De Mossi che insieme all'altro collega Vivarelli Colonna di Grosseto, stanno organizzando una lista con i sindaci civici di centro destra della Toscana del Sud: Ghinelli, appunto, De Mossi e Vivarelli Colonna, con alcuni chiamati anche come consiglieri. E Ghinelli potrebbe essere ancora tentato dall'impegno regionale, tanto che è l'unico dei tre ad essere "libero", con il mandato in scadenza.

Il calcolo definitivo delle quote di spartizione dei candidati è ancora da definire. Alcuni sostengono che il candidato presidente in Toscana spetti alla Lega, altri invece rivendicano il posto per Forza Italia, visto che al partito di Salvini sono andati quelli dell'Umbria e dell'Emilia Romagna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • "E' il bar della droga". Il questore di Arezzo lo chiude 10 giorni

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

  • Allagamenti ad Arezzo: strade chiuse e piante crollate

  • Quanto dura il maltempo? Le previsioni meteo ad Arezzo per il weekend

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento