Tari, Caneschi (Pd): "E' caos, F24 non ancora recapitati ai cittadini"

Il consigliere comunale segnala alcuni casi - come a Palazzo del Pero - dove non sono ancora stati recapitati i bollettini

"Poche ore alla scadenza dei pagamenti per la Tari e in alcune zone di Arezzo non sono stati recapitati gli F24". E' questo l'allarme lanciato da Alessandro Caneschi e Claudia Maurizi, consiglieri comunali del Pd. I cittadini che chiedono chiarimenti al Comune, sostengono i due consiglieri,  vengono invitati a ritirare di persona i moduli negli uffici. E secondo il Pd fa acqua il metodo scelto dall’amministrazione comunale di gestire l’incasso della Tari e il recapito delle lettere.

"L’acconto 2019 deve essere versato entro martedì 30 aprile e a quanto ci risulta  - spiegano i consiglieri Pd Alessandro Caneschi e Claudia Maurizi - ci sono utenti a cui non è ancora arrivato il bollettino; vi hanno segnalato il mancato recapito a Palazzo Del Pero, ad ulteriore dimostrazione della scarsa attenzione della Giunta Ghinelli verso le frazioni più lontane dalla città.
Quello che ci preme sottolineare è che senza un intervento del Comune, molte persone, se non pagheranno entro i termini, saranno sanzionate e questa è un’ingiustizia perché i bollettini non sono stati recapitati in modo capillare e puntuale".

Secondo i due consiglieri l'attuale giunta, "dopo aver reinternalizzato la gestione della Tari, credeva di aver risparmiato delle risorse, invece il meccanismo ancora non funziona e alla fine sarà più oneroso per tutti i contribuenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nella prossima seduta del consiglio comunale - concludono Caneschi e Maurizi - presenteremo un interrogazione per chiedere al Comune di sanare la situazione e di non sanzionare chi pagherà in ritardo. Tuttavia, occorre trovare una soluzione definitiva ai continui disagi a cui sono sottoposti i cittadini, è l’ennesima dimostrazione della inadeguatezza della giunta comunale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Spunta una "spada nella roccia" in provincia di Arezzo

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento