I socialisti aretini a confronto sulla tutela della salute

Venerdì 22 febbraio, alle 17, la Borsa Merci ospiterà un incontro pubblico sulle criticità della sanità. L’iniziativa, inserita all’interno di Polis, prevede il contributo direttamente di cittadini e associazioni.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

Un pomeriggio di confronto per evidenziare le criticità della sanità locale e per individuare possibili soluzioni. A proporlo è il Partito Socialista Italiano della zona Aretina che ha organizzato l’incontro dal titolo “La tutela della salute ad Arezzo” che, aperto alla libera partecipazione di cittadini e associazioni, si terrà alle 17.00 di venerdì 22 febbraio nel salone della Borsa Merci in piazza Risorgimento.

L’iniziativa si inserisce all’interno dell’officina di cultura politica Polis promossa per approfondire le principali problematiche della città e del territorio provinciale, avviando una fase di riflessione e di discussione per concordare contributi concreti da presentare alle amministrazioni.

"Stiamo rilevando sempre più problematiche legate alla sanità - commenta Alessandro Giustini, segretario del Psi aretino, - con cittadini, professionisti e associazioni che stanno lamentando un peggioramento nella tutela dei diritti di salute per tutti. Riteniamo dunque doveroso avviare una costruttiva fase di riflessione orientata alla difesa dei servizi e alla risoluzione delle criticità».

La discussione promossa dai socialisti aretini prenderà il via da una triplice costatazione: la riduzione dei servizi e del personale qualificato negli ospedali con le crescenti liste d’attesa e con l’obbligo di spostarsi per ridurre i tempi per una visita, le problematiche dei servizi assistenziali e di riabilitazione anche per anziani e disabili, e la necessità di sviluppare una maggior cultura del volontariato e della prevenzione attraverso sani stili di vita. L’incontro, aperto dall’introduzione di Giustini, sarà scandito da un susseguirsi degli interventi di cittadini e rappresentanti delle associazioni presenti, con l’obiettivo di ascoltare la voce diretta dei fruitori del servizio sanitario e di recepire le loro proposte per un suo miglioramento. I rappresentanti delle istituzioni, inoltre, sono invitati per portare il loro contributo a questo confronto.

"Nelle vallate e in città - continua Giustini, - sono evidenti i problemi causati dai tagli agli investimenti, da programmazioni superate e da nuovi bisogni da interpretare. Tutto questo ha inevitabilmente depotenziato la sanità, dando vita a criticità che devono essere fronteggiate sinergicamente dalle amministrazioni. La scelta di dedicare un incontro di Polis a questo tema è legata anche all’attuale fase di cambiamento nella direzione della Asl che può essere un momento importante per rinnovare e per migliorare il servizio sanitario in un’ottica di prossimità ai cittadini".

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento