Segretario Pd, Caneschi tra i papabili: domani l'assemblea

La sesta assemblea potrebbe essere quella buona. Quella in cui il Pd di Arezzo potrebbe eleggere il suo segretario comunale. L'appuntamento è per domani sera e pare esserci un nome sul quale tentare di far convergere le scelte: si tratta di...

bertoli_caneschi_ralli

La sesta assemblea potrebbe essere quella buona. Quella in cui il Pd di Arezzo potrebbe eleggere il suo segretario comunale. L'appuntamento è per domani sera e pare esserci un nome sul quale tentare di far convergere le scelte: si tratta di Alessandro Caneschi, renziano della prima ora, ex presidente della Cat. La proposta di questa candidatura arriva, naturalmente, dall'area renziana ma non è così scontato che riesca ad accaparrarsi tutte le preferenze.

Ieri sera, durante l'ennesima riunione, il suo nome sarebbe stato confermato dall'area renziana, mentre come altra opzione sarebbe emerso il nome di Andrea Cutini, dal blasonato curriculum di lunghe esperienze istituzionali.

massimiliano-dindalini"E' un momento molto delicato - commenta Massimiliano Dindalini, segretario provinciale del PD -. In seguito alle assemblee di analisi del voto, era stato deciso di eleggere il segretario comunale entro l'estate, per ritrovare unità dopo quanto accaduto alle elezioni. Ma si profila un rischio da non sottovalutare: quello di non trovare un candidato ampiamente condiviso, e votato perciò solo da una parte. Questo non sarebbe perciò un punto di forza della nuova segreteria. In una fase come questa, faccio appello al senso di responsabilità: serve da un lato una proposta condivisibile e dall'altro un segnale di cambio di rotta".

Insomma servirebbe un candidato da votare all'unanimità, come accadde per Elisa Bertoli. Ma che, secondo l'analisi di Dindalini, non sarebbe ancora stato trovato. E a nulla sarebbe valso anche il tavolo di lavoro istituito subito dopo il voto dalla segreteria provinciale per trovare una soluzione unitaria. A quel tavolo sedevano figure istituzionali come Marco Donati e Donella Mattesini, Luciano Ralli e Francesca Lorenzoni, e per un soffio - o meglio per un voto - la convergenza non fu trovata. In quel caso il nome proposto era quello di Filippo Gallo.

Non resta che attendere domani sera per capire il Pd cittadino riuscirà a ritrovare la sua guida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra tir in A1: corsia a lungo chiusa, caos traffico. Due feriti estratti dalle lamiere

  • Sugar è il miglior negozio del pianeta: Arezzo sul tetto del mondo con Mosca e Tokyo

  • "Ciao Nicola, gigante dal cuore gentile". Croce Rossa e Sbandieratori in lutto per l'improvvisa scomparsa di Bocciardi

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fermato su una Bmw con targa rumena: colpiva i turisti. Scoperto con la "luce nera"

  • Bimbo aretino nasce con l'intestino nel torace: salvato con rarissimo intervento

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento