Rifondazione Sansepolcro: “25 aprile, uniti nel nome dell’antifascismo”

Indispensabile dare forza ai valori fondanti di libertà e giustizia, contro i revisionismi che col passare del tempo stanno guadagnando terreno. La ricorrenza della Liberazione sia di ispirazione per le pratiche politiche quotidiane.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   21 aprile 2017 17:48  |  Pubblicato in Politica, Valtiberina


La nota stampa della sezione di Sansepolcro di Rifondazione Comunista.

Indispensabile dare forza ai valori fondanti di libertà e giustizia, contro i revisionismi che col passare del tempo stanno guadagnando terreno. La ricorrenza della Liberazione sia di ispirazione per le pratiche politiche quotidiane.

Il 25 aprile di quest’anno si celebrerà il 72° anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo. Tanto tempo è passato e la maggioranza di coloro che vissero quei momenti ormai non c’è più. Questo è uno dei motivi per cui si sta perdendo la memoria e, in Italia come in molte parti d’Europa e del mondo, stanno guadagnando un consenso sempre crescente realtà che costruiscono la propria forza sulla discriminazione, sul razzismo, sulla violenza e sulla paura. Cioè sui disvalori contro cui i partigiani combatterono valorosamente, e vinsero.

Oggi ancora più di ieri è quindi fondamentale che il 25 aprile sia vissuto come un importante momento di unione tra tutti coloro che condividono i principi fondanti della libertà, della giustizia e dell’antifascismo contro tutte le forme di revisionismo che stanno prendendo il sopravvento.

Allo stesso tempo, auspichiamo che questa ricorrenza possa essere di ispirazione anche per tutte le forze politiche che, pur proclamandosi idealmente vicine ai valori della Resistenza, mettono quotidianamente in atto politiche che ne contraddicono lo spirito.

W il 25 aprile, W la Resistenza, W l’antifascismo!

blog comments powered by Disqus