M5S alla carica: "L’amministrazione Cornioli ed il Ponte delle promesse"

A partire a spron battuto sono gli esponenti biturgensi del Movimento Cinque Stelle che stilano un elenco di quelle che, a loro parere, sarebbero le carenze dell'amministrazione Cornioli.

"Abbiamo osato mettere in discussione i risultati ottenuti da questa maggioranza che il prossimo giugno compirà il suo terzo anno di esercizio. Data la quantità esigua dei risultati conseguiti dall’amministrazione Cornioli, non è stato difficile tirare le somme".

A partire a spron battuto sono gli esponenti biturgensi del Movimento Cinque Stelle che stilano un elenco di quelle che, a loro parere, sarebbero le carenze dell'amministrazione Cornioli.

"Trovandosi nella completa impossibilità di risponderci in concreto e nel merito, l’unica reazione è stata un piccato comunicato di risposta da parte della lista civica che fa capo al Sindaco Cornioli dove si cerca di minimizzare le competenze e la buonafede della nostra opposizione, glissando infine sull’autoelogio di un’amministrazione che definisce sé stessa e non ha spazio per le critiche.

Potrebbe far già sorridere così, ma in realtà c’è ben poco da ridere quando ci si confronta con chi confonde i risultati con le buone intenzioni.

Analizzando il bilancio di previsione 2019/2021, il DUP ed il Piano delle Opere Pubbliche, ritroviamo posticipati (per l’ennesima volta) gli obiettivi per i quali questa maggioranza si era impegnata nella campagna elettorale comunale del 2016: dopo i primi 12 mesi usati per capire dov’erano e cosa dovessero fare, cosa è stato concretizzato? Per non restare nella sterile polemica, preferendo i fatti, proponiamo un ripasso.

Ponte sul Tevere e viabilità di servizio allo stesso

Secondo il comunicato della lista civica legata al Sindaco Cornioli in relazione al ponte, “...L’iter che porterà alla sua realizzazione dal punto di vista tecnico ed amministrativo è stato talmente impegnativo che, con estrema probabilità, alcune forze politiche non sono riuscite nemmeno ad averne piena consapevolezza. L’amministrazione Cornioli, appena insediata nel 2016, ha trovato in eredità solo il finanziamento concesso dalla Regione per l´80% dell’opera mentre dal punto di vista tecnico era stato fatto pochissimo…”. Insomma, volendo fare uso del dono della sintesi, nonostante un’opera finanziata all’80%, questa amministrazione ha sudato sette camicie negli ultimi tre anni per riuscire a fare un iter meramente tecnico amministrativo, ovvero il pane quotidiano di un’amministrazione normale, arrivando ad attivare “…la Gara per i lavori che si concluderà fra pochissimi giorni…” per iniziare, a loro dire, entro la primavera del 2019: in breve, hanno autocertificato le loro difficoltà ad amministrare. Fanno ancora più tenerezza quando mettono a bilancio soldi che ancora non hanno ma che prevedono di incamerare, da non si sa bene quale alienazione di beni comunali per 300.000 euro, o di ottenere facendo ricorso ad un nuovo mutuo, ovvero a debito… Detto questo, facciamo presente che a volere essere ottimisti sulla realizzazione dell’opera in questione, restano inevase ed inesplorate le soluzioni per la viabilità in uso a questo benedetto ponte, ai fondi da impiegare per realizzarla: ci sono voci a bilancio? C’è un progetto a riguardo? C’è nel piano urbanistico? I terreni da impiegare sono già di proprietà del comune? Se non lo sono, come, a quali condizioni ed in quali tempi saranno alienati? Ci sono preventivi di spesa? Ed i bandi di Gara? Insomma, se per il solo ponte navigano a vista ed hanno sudato sette camicie per concludere (dicono loro) il percorso tecnico amministrativo, quanto impiegheranno per far sì che questo benedetto ponte comunichi con qualcosa che sia appartenente al mondo reale? Se stiamo sbagliando in quest’analisi ci fate la cortesia di smentirci?

Palestra Collodi

L’amministrazione cita il finanziamento di 2 milioni di euro per il rifacimento della struttura (palestra, aula magna, aree didattiche, aree attrezzate esterne…) eppure dello stato o della semplice esistenza di una progettualità e di un iter tecnico amministrativo non è dato sapere: esiste qualcosa o siamo anche qui ancora ai proclami ed alle buone intenzioni?

Casa della Salute

Mentre il nostro esposto all’Anac, sull’uso di una struttura privata invece che di una pubblica, fa la sua strada ed i cittadini fanno i conti con i limiti ed i disagi della neonata Casa della Salute, l’amministrazione Cornioli offre una visione di se interessante in relazione al disfacimento dei Distretti Sanitari che ha lasciato, alle periferie del capoluogo, dei presidi ormai svuotati dei servizi necessari: mentre loro si vestono di un’eroica resistenza, noi continuiamo a vedere l’impotenza di una lista civica che non ha nessuna forza a Firenze come a Roma e che si limita a subire, tra un proclama e l’altro, quello che decide una Regione Toscana a trazione PD e che vede nel nostro territorio una periferia poco interessante e sulla quale non sprecarsi.

In caso di estrema difficoltà, non ci resta che sperare che le ambulanze ed il Pegaso siano liberi e disponibili e che le condizioni meteo e di viabilità consentano spostamenti, altrimenti in Valtiberina si può anche crepare.

Probabilmente, da populisti malfidati quali siamo, non abbiamo tenuto conto che quest’estate l’amministrazione comunale rimpinguerà le casse con i flussi economici dei turisti russi che inonderanno le strade del nostro borgo grazie alla presenza a San Pietroburgo delle opere di Piero della Francesca o che, grazie ai prodigi del progresso, le strade possano davvero essere realizzate in lastricato di buone intenzioni o che i ponti, le palestre e le opere in genere possano essere finanziate e realizzate a proclami o magari coniando moneta autoctona: il Corniolo d’oro. Chiudendo con le amenità e sperando che in fondo all’ego ipertrofico del Sindaco e della sua maggioranza esista ancora un briciolo di ironia, continuiamo a ritenere che gli obiettivi di un’amministrazione possano ritenersi centrati solo quando realizzati e non quando sono solo il prodotto della mente di chi li ha promessi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sale operative in contatto e nuove tecnologie per la sicurezza: ad Arezzo arriva "Mille occhi sulla città"

  • Cronaca

    La maxi truffa dell'olio greco ed extracomunitario spacciato per Evo Toscano Igp

  • Politica

    Mense scolastiche, venerdì giornata clou: sit in e petizione del comitato in consiglio comunale

  • Incidenti stradali

    Tragedia di Renzino, disposta l'autopsia sulla ragazza travolta dal poliziotto

I più letti della settimana

  • Calcio, tutte le classifiche dei campionati dalla serie C alla Seconda categoria

  • Travolta in strada nella notte: muore a 24 anni

  • Tragedia a Renzino, Andreea Bianca travolta lungo il ciglio della strada: ad Arezzo da un anno, forse usciva da un locale

  • Tragedia nei cieli di Arezzo: precipita in aliante e muore

  • Dilettanti, le classifiche marcatori dall'Eccellenza alla Seconda categoria

  • Quarant'anni di forbici, shampoo e sorrisi. Giorno speciale per Rita la barbiera

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento