Plauso al blitz al Pionta da Lega, FdI e Forza Italia. La vera sfida è la prevenzione

Perché senza di essa non si può perseguire la sicurezza in una comunità

Dai gruppi di maggioranza in consiglio comunale arrivano plausi alle forze dell'ordine per la maxi operazione andata avanti per oltre due giorni per spezzare la catena dello spaccio e dell'uso di droghe che ha il suo fulcro nel parco del Pionta, tanto splendido, quanto difficile da poter vivere in tranquillità quotidianamente.

Ce lo hanno testimoniato anche alcuni studenti che escono dall'Università e vedono ragazzi che si bucano, così davanti a tutti. Un'emergenza sociale che ha bisogno di essere risolta, soprattutto per i più deboli, per i più giovani che non devono cadere così facilmente nel tunnel della droga.

Alla politica, spetta anche, e ora più che mai il compito di costruire strategie di prevenzione, di lotta all'uso di droghe e di degrado sociale. Una sfida ancora più difficile. E perché senza di essa non si può perseguire la sicurezza in una comunità.

Ieri il sindaco Ghinelli ha mandato un messaggio ben preciso, come a voler dire: sapevo delle indagini in corso e non si potevano alzare polveroni, in alcuni momenti le polemiche sui social avrebbero potuto danneggiare il lavoro degli inquirenti

Da Forza Italia

Il gruppo consiliare di Forza Italia al Comune di Arezzo esprime ampio gradimento per le operazioni di polizia che da due giorni hanno interessando le zone che vanno da Saione, Campo di Marte e Pionta. Uno spiegamento di forze senza precedenti con tanto di elicottero e cani antidroga.

Prima di tutto occorre ringraziare la Polizia di Stato, il Questore e tutti soggetti interessati nelle operazioni, per aver messo a disposizione un impiego così importante di persone e mezzi, in secondo luogo, è evidente che la criminalità non ha e non avrà mai e poi mai campo libero anche ad Arezzo.

Questi fatti sono da sottolineare in modo netto e si pongono in continuità con il lavoro di sinergia tra Istituzioni, come per esempio Comune e Questura-Prefettura, svolti in questi anni per l’ordine e la sicurezza pubblica. Dobbiamo continuare duramente su questa linea senza mai abbassare la guardia ed impegnarsi anche in dettagli che consentono risoluzioni positive, non ultime la pulizia del Pionta, montaggio impianti di sorveglianza ed illuminazione senza dimenticare la richiesta di messa in sicurezza delle vecchie palazzine ASL.  L’impegno costante paga anche se a volte il tempo non gioca proprio a favore e per mettere ordine ed avere azioni più concrete ne serve un po’ di più. Dato certo, infine, come avevamo già detto più volte Forza Italia sarà sempre lì a supportare le istituzioni per la tutela dei cittadini.

Da Fratelli d'Italia

Fratelli D’Italia Arezzo, il capogruppo Giovanna Carlettini insieme al coordinatore comunale Mirko Latorraca plaudono alla retata avvenuta in data odierna contro spaccio e degrado in città

“Come Fratelli D’Italia siamo soddisfatti dell’impegno profuso dalle forze dell’ordine, per questo li ringraziamo e diciamo che saremo sempre al loro fianco. 
L’impegno di oggi nel sostenere queste azioni è l’impegno che da sempre ci mettiamo e ci metteremo. Noi ci batteremo sempre affinché i nostri concittadini possano vivere la nostra splendida città nel modo più sicuro e decoroso possibile”
Conclude Mirko Latorraca: “le nostre azioni politiche espressione di tutto il direttivo, sono sempre attente su questo tema. Ci auguriamo sempre una più stretta collaborazione tra prefettura questura e amministrazione comunale per cercare di raggiungere importanti risultati per la nostra città.
Adesso ci attendiamo che questa azione svolta dalle forze di polizia abbia un seguito giudiziario all’altezza per far sì che questo sforzo non sia stato vano.

Dalla Lega

Accogliamo con soddisfazione-afferma Susanna Ceccardi, Coordinatrice Lega Toscana e candidata al Parlamento europeo-la notizia dell’arresto, ad Arezzo, di una quarantina di extracomunitari, la maggiorparte richiedenti asilo, da tempo dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti nelle zone centrali della città aretina, nonché nei pressi di alcune scuole cittadine.” “Continua a dare, quindi, ottimi frutti-prosegue l’esponente leghista-la specifica direttiva emanata dal Ministro dell’Interno Matteo Salvini, tesa al rafforzamento sul territorio di una mirata attività di contrasto allo spaccio di droga, unitamente al progetto “Scuole sicure” che prevede l’intensificazione dei controlli nei pressi degli istituti scolastici.” “Un plauso va alle Forze dell’Ordine-sottolinea Ceccardi-che, dal gennaio scorso, hanno svolto una brillante attività investigativa che ha permesso, poi, l’arresto di decine di delinquenti.” “In questo modo-conclude Susanna Ceccardi-questi venditori di morte non potranno più nuocere ed auspico che gli vengano, altresì, comminate delle sanzioni adeguate, magari da scontarsi nei Paesi d’origine.”

Susanna Ceccardi-Coordinatrice Lega Toscana-Candidata al Parlamento europeo.

Dalla Lega di Arezzo

Si parla di 40 persone arrestate, tutte di origine africana (tra cui anche richiedenti asilo) per spaccio di droga nelle 3 zone critiche della città: Pionta, Campo di Marte, Saione. Un clima che negli ultimi anni ha messo a dura prova la quotidianità degli Aretini. La città si è però risvegliata con un forte sollievo dopo la maxi retata che ha inferto un duro colpo al business dei Nigeriani. Un'operazione lunga e paziente che ha portato ad un risultato senza precedenti. La Segreteria Comunale della Lega di Arezzo ringrazia  il Questore, la Squadra Mobile, la Polizia di Stato che con la collaborazione dell' amministrazione comunale, hanno ridato speranza alla città di un progressivo ma  deciso ritorno alla legalità. Un buon inizio per riprenderci la nostra bella città e viverne la quotidianità in sicurezza.

Segreteria Lega Arezzo 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Discoteca chiusa e multe ai bar che non espongono l'orario di apertura: stangata alla movida

  • Calcio

    Arezzo, in tre da valutare per Viterbo. Via alla prevendita

  • Cronaca

    Siringhe, sporcizia e sangue: l'area della disperazione in via Ombrone

  • Sagre

    Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

I più letti della settimana

  • Fuori strada dopo le nozze, coppia di sposi al pronto soccorso

  • L'Arezzo va avanti: pari con il Novara (2-2). Il sogno continua

  • Auto fuori strada, 21enne in codice rosso a Careggi

  • Problemi a un treno in manovra a Pescaiola, ritardi sulla tratta Arezzo-Sinalunga

  • Bancarotta con le lavanderie self service: arrestata una 50enne

  • Notti eroiche in collina: vignaioli aretini accendono fuochi per salvare le viti dal gelo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento