Pd Sansepolcro: "approvati tre nuovi regolamenti che valorizzano la città"

La città è ora dotata di tre nuovi strumenti “immateriali” che, siamo certi, faranno la differenza in positivo per la vita sociale di Sansepolcro. Infatti, durante l’assise di venerdì scorso, il Consiglio Comunale ha approvato ben tre...

SANSEPOLCRO-2

La città è ora dotata di tre nuovi strumenti “immateriali” che, siamo certi, faranno la differenza in positivo per la vita sociale di Sansepolcro.

Infatti, durante l’assise di venerdì scorso, il Consiglio Comunale ha approvato ben tre Regolamenti: quello sui Servizi per l’infanzia, quello sul Cittadino Attivo e quello sul Baratto Amministrativo.

Il primo è nato dalla proposta dell’assessore Gianni Chiasserini mentre gli altri due sono partiti dai banchi del Consiglio.

L’atteggiamento dell’amministrazione ha dimostrato capacità di ascolto verso le giuste istanze a prescindere dalla loro provenienza politica, ponendo anzi l’attenzione perché queste opportunità trovassero definizione prima della scadenza del mandato in corso. Infatti, per quanto riguarda il baratto amministrativo, sono state già stanziate risorse certe in bilancio in modo da poter predisporre il bando entro il 31 maggio.

I regolamenti sono ora realtà e consentono la realizzazione concreta dello spirito di convivenza civile e reciprocità, valori sui quali questa maggioranza ha scommesso fin dalla sua nascita e su cui è più volte tornata, realizzando sempre progetti e iniziative tese alla coesione sociale e alla condivisione.

Il Regolamento Servizi per l’Infanzia è rivolto all'innalzamento della qualità dei servizi prima infanzia attraverso un sistema integrato.

Il Regolamento Cittadinanza Attiva prevede forme di collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e rigenerazione dei beni comuni urbani. Tale regolamento, la cui proposta in Consiglio da parte del consigliere di maggioranza Carsughi ha preceduto quella sul Baratto Amministrativo, attua il principio costituzionale di cittadinanza attiva volto a favorire convivenza civile, partecipazione e coesione sociale ed è stato propedeutico alla successiva regolamentazione del baratto amministrativo, previsto tra l'altro da norma di legge ad hoc, che prevede la possibilità per i cittadini di offrire una prestazione di pubblica utilità in corresponsione del mancato pagamento dei tributi comunali già scaduti.

Questi strumenti sono di fatto una grande risposta alla generale tendenza odierna alla disgregazione sociale e al distacco dalle istituzioni e il loro impiego, siamo certi, consentirà una forte presa di coscienza da parte delle persone sul ruolo che possono giocare in prima persona nella realizzazione di un progetto di comunità e accoglienza, vicinanza e solidarietà.

Per tutto questo, ringraziamo sentitamente il lavoro intenso e fiducioso della nostra Amministrazione che, nonostante le difficoltà spicciole con le quali spesso si è trovata a confrontarsi, non ha perso la capacità di una visione politica alta.

Pd Sansepolcro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • "E' il bar della droga". Il questore di Arezzo lo chiude 10 giorni

  • Aleandra Checcacci è stata ritrovata: è ricoverata all'ospedale di Saronno. Era scomparsa dal 31 luglio

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • Salvini contro Scanzi: "Ossessionato da me e dalla Lega". Il giornalista: "Il mio libro gli dà fastidio"

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento