Il segretario comunale del Pd: "Zero informazione e partecipazione, no al piano strutturale della giunta"

Alessandro Caneschi contesta l'amministrazione e le modalità con cui si arriverà a definire lo sviluppo della città: "Le osservazioni solo in periodo balneare, è una mancanza di rispetto"

Alessandro Caneschi, segretario comunale del Partito Democratico di Arezzo dice no al piano strutturale “balneare” e accusa la giunta di essere chiusa in sé, senza partecipazione e discussione con i cittadini.

"Il Comune di Arezzo sta procedendo all'adozione della variante del piano strutturale e del piano operativo nella completa assenza di informazione e partecipazione della città. La giunta Ghinelli ha organizzato tre incontri a fine 2018 e poi il nulla. Non c'è stato alcun incontro con gli ordini professionali, con le categorie economiche, con i sindacati e soprattutto con i cittadini".

Secondo Caneschi, il territorio di Arezzo ha caratteristiche molto differenti, dal centro storico fino alle piccole frazioni, passando per i quartieri popolari e per la periferia.

"Con questo modo di fare la giunta di destra ha deciso che i cittadini non contano e ha scelto di non incontrarli, di non ascoltare la loro voce, le loro esigenze. Le scadenze sono ormai ravvicinate: il prossimo 17 giugno, salvo ripensamenti, il piano operativo o piano regolatore come si chiamava una volta, sarà discusso in consiglio comunale. Tutto il copioso materiale è stato consegnato poche ore prima dell'incontro della Cat (Commissione Assetto del Territorio) che si è riunita la prima volta venerdì 7 giugno, in calendario c'è solo un'altra seduta della Cat prevista per questo giovedì".

Per il segretario comunale del Pd, non è questo il metodo per andare ad adottare un provvedimento che dovrebbe contenere lo sviluppo della città per i prossimi 5 anni.

"La partecipazione, la condivisione e la concertazione dovrebbero essere i principi su cui basare l'azione dell'amministrazione comunale. Dopo l'adozione del 16 giugno ci sarà  il periodo delle osservazioni: la Giunta pensa di far coincidere detta fase con le vacanze estive? Siamo contrari ad un piano strutturale “balneare” perché è irrispettoso di tutti quelli che vogliono partecipare al disegno della nostra città".

Potrebbe interessarti

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Piscine all'aperto. Ecco dove andare ad Arezzo e provincia

  • Le origini del nome Colcitrone

  • Piscine interrate, costi e tempi per averne una

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Ritrovati i due bambini dispersi, erano bloccati al fiume con il nonno ferito

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Schianto in moto contro un trattore: un ferito grave. Soccorso con Pegaso

  • Sospetta intossicazione da cianuro, tre operai al pronto soccorso

  • Cade dal tetto di casa: ferito un 44enne. Portato in elicottero a Siena

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento