“Ordinanza anti-alcol: è solo un fare cassa”, l’intervento del consigliere Donato Caporali

“Ordinanza anti-alcol: è solo un fare cassa”, l’intervento del consigliere Donato Caporali

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   14 novembre 2017 16:55  |  Pubblicato in Politica, Arezzo


Dichiarazione del consigliere comunale Donato Caporali

“Per ora siamo ancora alla febbre del sabato sera. Febbre da alcol, nonostante gli intenti sbandierati dall’amministrazione. Evidentemente basta fare cassa, con multe emesse a scopo meramente repressivo. E le risorse ricavate da questa attività sanzionatoria? Chiedo espressamente che non siano utilizzate a caso, come ora, ma abbiano specifiche destinazioni verso progetti culturali di sensibilizzazione aperti a giovani e famiglie. La lotta all’abuso di alcol si fa in fase preventiva prima che mandare i vigili in Sant’Agostino il fine settimana.

C’è da dire poi che si sta facendo strada, nelle parole del sindaco e dell’assessore Tanti, una strana puntualizzazione: alla mia interrogazione in Consiglio Comunale sui fatti di Halloween è stato specificato che i ragazzi che hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche avevano abusato di alcol in case private e non in piazza. E quindi? Solo chi viene trovato ubriaco all’aperto merita le cure, dopo la multa?”

blog comments powered by Disqus