La Provincia cambia le regole sulle strisce pedonali rialzate. Novità in consiglio: Laurenzi per Ermini

La Provincia di Arezzo modifica le linea guida per il rilascio di “nulla osta” ai Comuni per la realizzazione degli attraversamenti pedonali rialzati all’interno dei centri urbani su strade di proprietà provinciale. La necessità era emersa anche a seguito delle polemiche sorte nella frazione di Indicatore.

La Provincia di Arezzo modifica le linea guida per il rilascio di “nulla osta” ai Comuni per la realizzazione degli attraversamenti pedonali rialzati all’interno dei centri urbani su strade di proprietà provinciale. La necessità era emersa anche a seguito delle polemiche sorte nella frazione di Indicatore.

Protesta dei residenti di Indicatore dopo l'ennesimo incidente: "Tratto pericoloso"

Il Comune: "Non possiamo fare l'attraversamento rialzato, è competenza della Provincia"

E’ una presa di responsabilità da parte dell’Ente che amministro, - dichiara Silvia Chiassai, presidente della Provincia di Arezzo - l’attraversamento è una competenza del proprietario della strada e dal punto di vista tecnico rispetto alle precedenti linee guida non cambia niente. La richiesta di realizzare l’opera e tutta la procedura rimane sempre in mano ai Comuni, mentre la Provincia procederà all’istruttoria con la concessione del relativo nulla -osta; quello che cambia è la compartecipazione attiva nei limiti del proprio bilancio alla realizzazione dell’opera, che ha come finalità la sicurezza stradale dei cittadini. La realizzazione sarà a carico dei Comuni, ma con un'ottica diversa, poiché la Provincia oltre a dare un sostegno economico ai Comuni, provvederà anche alla presa in carico dello stesso con la relativa manutenzione futura. E’ un’attenzione verso i comuni, una lettura diversa nella norma, dove il vecchio regolamento scaricava tutta la responsabilità ai Comuni, questa amministrazione si prende invece carico stanziando a bilancio, in base alle proprie disponibilità, un sostegno vivo ai Comuni, che fino adesso hanno avuto le porte chiuse da parte di questo Ente. La Provincia deve diventare sempre di più la casa dei comuni, così in seguito ad approfondimenti tecnico supportati dal Ministero, abbiamo fatto un significativo passo avanti decidendo di sostenere Comuni per la parte di responsabilità che competono al nostro ente, anche se dovremo fare i conti con le disponibilità economiche che sono molto ridotte. Questo è un modo concreto per dimostrare il nuovo indirizzo politico dell’ente, vicino ai Comuni grandi e piccoli, in quanto tutti i cittadini hanno pari dignità e la sicurezza è una delle nostre priorità.

Le linee guida sono state approvate in Consiglio Provinciale oggi 20 giugno con sette voti favorevoli del gruppo della maggioranza e con 4 astenuti del gruppo della minoranza.

Novità in Consiglio: entra Andrea Laurenzi

Sempre stamani il Consiglio Provinciale ha provveduto alla surroga della consigliera Cristina Ermini con il consigliere Andrea Laurenzi Mathias per la lista centro sinistra per Arezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Delirio in fabbrica ad Arezzo: operaio impugna il martello contro il collega. Licenziato

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Un altro aretino in tv, Enrico protagonista a Forum su Rete 4

  • Drammatico incidente all'alba, donna si ribalta con l'auto: soccorsa in elicottero

  • Bollette, per quanto tempo vanno conservate?

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento