Bekaert, interrogazione di Mugnai (Fi) al governo: "Serve proroga su cassa integrazione e soluzione per salvare l'azienda"

Interrogazione al ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, e al ministro per lo Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, in merito alla delicata situazione dello stabilimento Bekaert valdarnese

Il vice presidente dei deputati di Forza Italia, Stefano Mugnai, ha presentato un’interrogazione al ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, e al ministro per lo Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, in merito alla delicata situazione dello stabilimento Bekaert di Incisa Figline Valdarno (Firenze).

“La multinazionale - scrive il parlamentare azzurro nel suo atto di sindacato ispettivo - nell’ambito di un procedimento di delocalizzazione all’estero delle proprie strutture produttive ha annunciato una serie di licenziamenti collettivi, ad oggi sono 224 i lavoratori della fabbrica di Incisa Figline Valdarno che si trovano in cassa integrazione straordinaria, che scadrà al 31 dicembre 2019.
Sul futuro dello stabilimento produttivo di Incisa Figline Valdarno è da tempo in corso una vertenza che vede coinvolte le parti sociali e il governo per il tramite del Mise, al momento l’unica offerta rimasta in piedi per l’acquisizione dello stabilimento è quella avanzate dall’azienda Trafilerie meridionali di Chieti.
L’azienda Trafilerie meridionali, il cui piano industriale sembrerebbe essere stato giudicato interessante da parte del governo, è un soggetto industriale di dimensioni limitate che potrebbe non disporre di tutte le risorse necessarie ai fini dell’acquisizione e del rilancio di uno stabilimento industriale delle dimensioni di quello di Incisa Figline Valdarno. Purtroppo ad oggi il tempo a disposizione è poco perché l’urgenza fondamentale, al di là di ogni altra considerazione, è rappresentata dal termine del 31 dicembre successivamente al quale verrà meno la cassa integrazione straordinaria riconosciuta ai lavoratori”.

L’onorevole Mugnai chiede, dunque di sapere, “quali iniziative urgenti intenda assumere il governo al fine di prevedere la proroga della cassa integrazione straordinaria per i lavoratori dello stabilimento e per favorire al più presto l’individuazione di una soluzione positiva per il salvataggio dello stesso”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Arezzo, già 12 casi di Legionella. La Asl: "Ecco come si può contrarre e come prevenirla"

  • Travolta dal marito in retromarcia: è in prognosi riservata

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Un'altra vittima in moto: scontro fatale per un 61enne. Era presidente del Consorzio Agrario di Ancona

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento