Marcheschi (Fdi) su virus cinese: "Non possiamo permetterci la stessa approssimazione usata per il New Delhi"

Il Consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fdi) ha presentato un'interrogazione alla Giunta e all'assessore Saccardi per sapere quali misure sono state adottate per prevenire il nuovo virus che avanza dalla Cina

Il Coronavirus proveniente dalla Cina fa paura. Dopo l'interrogazione urgente di ieri di Stefano Mugnai (Fi) al governo, per chiedere ulteriori misure speciali di sicurezza e di controllo, in ambito regionale è intervenuto il consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fdi) che paragona il nuovo virus al New Delhi ed esprime preoccupazione.

"L'assessore Saccardi venga a riferire in aula sulle misure precauzionali adottate dalla Regione per tutelare la salute dei cittadini toscani. Con il virus cinese non possiamo permetterci la stessa appros si mazione usata per il New Delhi, bisogna intervenire subito! Inoltre vorrei sapere in che modo si sta monitorando la situazione negli aeroporti toscani - chiede il Consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fdi) , che ha presentato un'interrogazione all a Giunta e all'assessore - Prato accoglie la maggiore comunità cinese d'Italia e sono numerosi i passeggeri che sbarcano negli aeroporti di Pisa e Firenze. Inoltre a fine gennaio si terranno i festeggiamenti per il Capodanno cinese e molti orientali si sposteranno dalla Cina all'Italia e viceversa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tensione al supermercato: zuffa tra due signore, arrivano i Carabinieri

  • "Arezzo è deserta: ma quand'è che torniamo normali?". Lo sfogo di Scanzi nel video-record

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Arezzo vista dagli occhi dei Vip: tutti gli scatti social

  • Coronavirus, primi casi in Toscana. Due tamponi positivi a Firenze e Pistoia

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento