M5S San Giovanni V.no: “Una priorità la chiusura di Podere Rota nel 2021”

M5S San Giovanni V.no: “Una priorità la chiusura di Podere Rota nel 2021”

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   17 luglio 2017 8:56  |  Pubblicato in Politica, Valdarno


“La politica che si basa solo su promesse che rimangano parole, deve smettere di esistere a San Giovanni Valdarno.”
Così si esprime il portavoce pentastellato a seguito del comunicato stampa del PD che annunciava un documento da condividere tra le varie forze politiche sangiovannesi sulla chiusura di Podere Rota.
“Non si può essere credibili – incalza il consigliere Tommaso Pierazzi – davanti alle Istituzioni ma soprattutto davanti ai propri cittadini se non si promuove una corretta “prevenzione” in materia di rifiuti.”
“Per il MoVimento 5 stelle la chiusura nel 2021 di Podere Rota è una priorità assoluta al pari di evitare ogni altra costruzione di impianti di gestione nei comuni confinanti, figuriamoci se non saremmo d’accordo — continua il consigliere 5 stelle – a firmare un documento condiviso avente per oggetto questi due punti.”
Ma la domanda che ci facciamo è se la richiesta di collaborazione a firmare un documento condiviso non sia un modo per il Pd di distrarre i sangiovannesi dalle carenze amministrative che la Giunta ha nella gestione di sua competenza sui rifiuti.
A San Giovanni Valdarno manca una tariffazione puntuale su tutto il territorio comunale come strumento che incentiverebbe il contenimento e la riduzione dei rifiuti;
manca la misurazione dei rifiuti per famiglia che permetterebbe alla parte variabile della tariffa di essere direttamente proporzionale alla quantità di rifiuto prodotto (meno rifiuti produci, meno paghi!);
il compostaggio domestico dovrebbe essere incentivato con un ulteriore sconto sulla tariffa.
Nonostante tutte queste lacune amministrative dove chi paga in termini economici e di salute sono sempre i cittadini, ci domandiamo quale sia la politica del PD regionale se un sindaco del loro stesso schieramento deve chiedere l’aiuto delle opposizioni per farsi ascoltare dal suo stesso partito.
Fiduciosi che il PD di San Giovanni sappia riconoscere gli errori fatti dal suo stesso schieramento in Toscana, lo invitiamo tramite la loro consigliera Valentina Vadi a sensibilizzare i suoi colleghi regionali PD non solo sulla chiusura di Podere Rota, ma a sostenere la Proposta di Legge presentata dal MoVimento 5 stelle al consiglio regionale (n° 26404/2.6 del 10.11.2016 “Economia circolare per una Toscana a “Rifiuti Zero”) in discussione nei prossimi giorni, in un’ottica di battaglia comune nel bene dei cittadini.

blog comments powered by Disqus