M5S: ecco i candidati sindaco. Consiglieri e parlamentari camerieri per una sera: "Così sosteniamo le liste"

Sono tutti e quattro pronti a tenere alti i valori del Movimento Cinque Stelle e trasformare radicalmente la politica dei rispettivi comuni di provenienza. Eccoli qua i quattro candidati alla poltrona di sindaco nella prossima corsa elettorale...

 

Sono tutti e quattro pronti a tenere alti i valori del Movimento Cinque Stelle e trasformare radicalmente la politica dei rispettivi comuni di provenienza.

Eccoli qua i quattro candidati alla poltrona di sindaco nella prossima corsa elettorale per il rinnovo dei governi ad Anghiari, Civitella in Valdichiana, Montevarchi e Sansepolcro.

Tre uomini e una donna tutti accomunati da una ferma volontà.

“Dare una scossa al nostro territorio e fare di competenza, volontà e trasparenza principi imprescindibili per la buona politica”. Sono Paolo Giaggiottini, Andrea Barbagli, Carlo Norci e Catia Giorni i candidati per Anghiari, Civitella, Montevarchi e Sansepolcro.

Noi li abbiamo incontrati ad Arezzo durante l’iniziativa “Il Parlamentare che ti serve”, una cena a base di pizza servita da parlamentari, europarlamentari, consiglieri comunali e regionali del MoVimento.

Ecco cosa ci hanno raccontato.

L’iniziativa di piazza Sant’Agostino ha visto la partecipazione attiva anche di Massimo Ricci, Paolo Lepri, Matteo Scorcucchi, Ascanio Ferraro, Chiara Gagnarli, Alfonso Bonafede, Laura Bottici, Fabio Massimo Castaldo, Federica Daga, Giulia Grillo, Sara Paglini, Andrea Quartini.

Massimo Ricci e Paolo Lepri Massimo Ricci e Paolo Lepri

“Non vogliamo finanziamenti pubblici ma ci auto sovvenzioniamo con le donazioni di chi crede in questo progetto - hanno fatto sapere dal MoV di Arezzo - L’evento è volto a sostegno delle liste del MoVimento che si presenteranno alle elezioni amministrative di giugno in provincia di Arezzo. Abbiamo scelto la pizza, simbolo per eccellenza della gastronomia italiana. Una pietanza universale diffusa in tutto il mondo grazie al savoir faire di chi come i pizzaioli ha saputo coltivare la nostra storia, ogni giorno, con il proprio operato”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento