"Attribuzioni di deleghe con conflitti di interesse", ancora polemiche sulle scelte del sindaco Enzo Cacioli

I consiglieri della lista civica Castelfranco Piandiscò contestano le deleghe di tre assessori su quattro nominati

Continuano le polemiche nel comune di Castelfranco Piandiscò nei confronti del sindaco Enzo Cacioli, dopo le contestazioni del Pd, il gruppo consiliare della lista civica Castelfranco Piandiscò presenta 4 mozioni, tre delle quali per contestare al primo cittadino le attribuzioni delle deleghe a tre assessori su quattro nominati.

"Le motivazioni non riguardano le polemiche interne al Pd sulle scelte delle persone, ma viene contestato al sindaco attribuzioni di deleghe che farebbero emergere veri e propri conflitti di interesse. Su queste vogliamo che il consiglio si esprima e si assuma le responsabilità della gestione.

La prima riguarda l'assessore e vice sindaco Angela Fortunato, presidente dell'associazione Le Formiche che gestisce il teatro Capodaglio con un contratto economico considerevole. Si chiede la cessazione del contratto ed una nuova gara.

La seconda riguarda l'assessore Filippo Casini, dipendente del Cna cui il comune ha delegato le paghe e altri servizi. Le motivazioni sono ampiamente descritte nella mozione allegata.

Il nostro parere è che devono finire le cattive abitudini di mescolanza dell'interesse privato con la conduzione della cosa pubblica, fin troppo frequenti e sottaciute da tutti, nelle amministrazioni del Valdarno.

Terza mozione riguarda le attribuzioni urbanistica, edilizia pubblica e privata e centri storici che insieme ad altre sono delegate all'assessore esterno Caterina Galli. Ebbene, riteniamo che gli assessori esterni si nominano perché hanno delle competenze utili di cui altri eletti potrebbero essere carenti, nel curriculum della Galli non si trovano titoli o competenze nelle materie citate. In più si rilevano familiari in linea retta professionisti della materia urbanistica. La questione è stata sollevata anche da alcuni tecnici professionisti del territorio.

Altra mozione all'odg del prossimo consiglio riguarda i bandi di assegnazione degli immobili comunali (campi sportivi, palestre ecc...) assegnati fin qui senza alcuna riserva per le associazioni del territorio comunale e per di più sulla base di vere e proprie gare a scopo economico. La lista civica ritiene questo uso da correggere immediatamente dal momento che l'ente non deve perseguire utile o vantaggio economico a danno di associazioni No- Profit. Fin qui il Pd a Castelfranco Piandiscò  sembra aver privilegiato questo discutibile percorso a cui ci opponiamo decisamente.

La serata proseguirà anche con 4 interrogazioni che riguardano la viabilità del fondovalle via provinciale Fiorentina e le promesse rotonde, la situazione dei fontanelli pubblici nel territorio comunale, scuola primaria a Faella, situazione precaria insostenibile del distretto sanitario di Faella.

Alcune delle cose di cui si parlerà, si trascinano dalle promesse non mantenute della precedente gestione Cacioli."

Partito Democratico contro Enzo Cacioli: "Ha scelto la giunta senza rispettare il voto degli elettori"
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Delirio in fabbrica ad Arezzo: operaio impugna il martello contro il collega. Licenziato

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento