Casucci scrive alla Regione: "La Sr71 è rimasta una strada altamente pericolosa, servono interventi strutturali”

In particolare chiede quale sia lo stato di avanzamento dei lavori relativi alla variante della Sr71 dalla rotatoria in località Mucchia fino allo svincolo del raccordo autostradale Bettolle-Perugia in località Pietraia

Marco Casucci

“Dopo anni di parole e polemiche sulla Sr71 umbro-casentinese non si è ancora intervenuti, la montagna ha partorito il topolino. La Sr71 ha bisogno di interventi strutturali e non di adeguamenti o ritocchi, è una strada con troppi tratti alquanto pericolosi."

Così il consigliere regionale della Lega Marco Casucci chiede spiegazioni al presidente Rossi e all'assessore Ceccarelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ho presentato un’interrogazione al presidente Rossi e all’assessore Ceccarelli per sapere quale sia lo stato di avanzamento dei lavori relativi alla variante della Sr71 dalla rotatoria in località Mucchia fino allo svincolo del raccordo autostradale Bettolle-Perugia in località Pietraia - dichiara Casucci - l’assessore Ceccarelli, due anni fa, aveva annunciato uno stanziamento da parte della Regione Toscana di 13 milioni di euro per il completamento della variante alla Sr71 nella previsione verso Pietraia. Tale previsione, però, non risolverebbe il problema del traffico all’interno del centro abitato di Terontola, rischiando invece di comportare danni per il territorio tagliando proprietà di varie aziende agricole che andrebbero incontro ad espropri. Rimane preferibile il collegamento a valle della ferrovia in direzione Terontola ed un innesto nella strada già esistente, allargando la stessa e riducendo fortemente i costi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ghinelli: "Uscite a fare la spesa? Tenete lo scontrino"

  • Medico chirurgo positivo al Covid-19 ricoverato al San Donato

  • Il messaggio ai suoi 500 dipendenti: "Riguardatevi, torneremo". E' la prima cassa integrazione della Lem in 46 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • "Se porti la mascherina ti guardano e ridono". Ilaria dall'Olanda racconta il Coronavirus: "Abbiamo avviato una raccolta fondi"

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento