"L'acquedotto perde, una settimana per intervenire"

"Una settimana: è stato il tempo necessario perché Publiacqua intervenisse sulla copiosa perdita all’acquedotto di Malva. Il tam-tam sui social network sembra aver funzionato più delle segnalazioni riportate agli uffici comunali: nonostante quanto...

alternativa_libera_terranuova

"Una settimana: è stato il tempo necessario perché Publiacqua intervenisse sulla copiosa perdita all’acquedotto di Malva. Il tam-tam sui social network sembra aver funzionato più delle segnalazioni riportate agli uffici comunali: nonostante quanto segnalato dai cittadini della frazione, nei giorni precedenti ad oggi nessun operaio del gestore era intervenuto per riparare il guasto". Attacca così una nota di Alternativa Libera di Loro Ciuffenna e Terranuova Bracciolini.

Il disinteresse di Publiacqua, manifestato da un tardivo intervento di manutenzione sulla perdita, non ha reso possibile evitare lo spreco di centinaia di litri di acqua, e, pare, sia diventato una prassi, in quanto, ormai da tempo, compresi questi ultimi giorni, in tutto il Valdarno si moltiplicano le segnalazioni da parte dei cittadini relative a perdite d'acqua e di ritardi nelle riparazioni. Per ammissione di Publiacqua stessa "le tubature, in Valdarno, in molti casi sono obsolete" e, rammentiamo che risultano ancora svariati chilometri in amianto e cemento-amianto. Se vogliamo aggiungere al danno anche la beffa, i costi della potabilizzazione dell'acqua che si perde risultano essere a carico dei cittadini, attraverso la tariffazione in bolletta: ci sembra che la fatturazione agli utenti sia l’unica funzione che il gestore svolge con puntualità. Riteniamo che le amministrazioni Valdarnesi debbano fare fronte comune nei confronti di Publiacqua, e chiedere sia tempi più brevi negli interventi di riparazione, sia una migliore qualità e puntualità della manutenzione ordinaria - al fine di prevenire future perdite - sia la sostituzione delle tubature in amianto e cemento-amianto che ancora compongono parte dei nostri acquedotti (più di 10 Km per il solo comune di Loro Ciuffenna). Visti i milioni di Euro che l’attuale gestore NON ha investito nella manutenzione ordinaria, visti i continui disservizi causati da una gestione non ottimale della rete idrica e, di contro, del continuo aumento dei costi per gli utenti e considerati, infine, gli utili che Publiacqua percepisce dal “servizio” offerto, auspichiamo un profondo cambiamento e ci appelliamo ai sindaci del Valdarno, affinché già da ora, in previsione dei pochi anni residui relativi al contratto con Publiacqua, ci sia l’intenzione di implementare un diverso sistema di gestione delle reti idriche, che porti ad un tangibile miglioramento del servizio. È nostro parere che ciò possa manifestarsi esclusivamente attraverso un management attento ed oculato delle risorse: garantire una manutenzione ordinaria della rete, ridurre i tempi di intervento su disservizi e guasti segnalati, ridurre i costi a carico degli utenti dovrebbero essere solo alcuni degli obbiettivi da perseguire in previsione di un nuovo incarico di gestione, sia esso affidato ad enti pubblici, privati o partecipati.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gatto morde la proprietaria e poi muore, era infetto da particolare Lyssavirus. E' il secondo caso al mondo

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Gatto infetto da Lyssavirus, due ordinanze urgenti del sindaco. Sequestrati gli altri animali della famiglia

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Tre aretini positivi al Covid: c'è anche un bimbo di 1 anno. Un decesso al San Donato

  • "Gatto morto, tecnici in arrivo da Padova per analizzare le colonie di pipistrelli". Ad Arezzo il primo passaggio a un felino

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento