Italia Unica Arezzo: Luca Scateni responsabile del tesseramento

Italia Unica è una realtà attiva e dinamica, al lavoro per radicarsi nel territorio aretino. Nei giorni scorsi, per la precisione il 1 luglio, Luca Scateni è stato nominato Responsabile del Tesseramento a livello provinciale. Uno dei tanti passi...

Italia Unica è una realtà attiva e dinamica, al lavoro per radicarsi nel territorio aretino. Nei giorni scorsi, per la precisione il 1 luglio, Luca Scateni è stato nominato Responsabile del Tesseramento a livello provinciale. Uno dei tanti passi necessari per far crescere il partito. Non a caso, quella aretina è stata la prima sede di Italia Unica ad essere inaugurata a livello nazionale. Era il 23 giugno 2014. Da Arezzo parte, dunque, un nuovo modo di intendere la politica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
riconoscono negli ideali liberali e popolari, interessate a una realtà nuova che non urla e non si dimostra "contro". La parola chiave è "Insieme" e insieme andremo avanti. Ringrazio pertanto quanti hanno deciso di "metterci la faccia", dimostrando che, nel nostro Paese, l'impegno politico non è decisamente passato di moda». riconoscono negli ideali liberali e popolari, interessate a una realtà nuova che non urla e non si dimostra "contro". La parola chiave è "Insieme" e insieme andremo avanti. Ringrazio pertanto quanti hanno deciso di "metterci la faccia", dimostrando che, nel nostro Paese, l'impegno politico non è decisamente passato di moda». ”Essere Responsabile del tesseramento non vuole essere solo mera indigestione di iscritti. Il partito deve farsi conoscere, deve dare fiato alle sue forze più giovani – commenta Luca Scateni - Io mi riconosco negli ideali liberali e popolari di Italia Unica, interessato a una realtà nuova che non urla e non si dimostra "contro". La parola chiave è "Insieme" e insieme andremo avanti. Io ho deciso di "metterci la faccia", dimostrando che nel nostro Paese l'impegno politico non è passato di moda. Abbiamo un’importante scadenza tra metà settembre e i primi di ottobre: dobbiamo arrivare a tale periodo pronti, con idee e progetti realizzabili in un arco temporale umano.

A tale proposito, con un altro membro del Coordinamento Provinciale, abbiamo pronti progetti su riconversione industriale, trattamento dei rifiuti e cultura. Occorre, allora, coinvolgere la gente, le Associazioni di Categoria e le Amministrazioni Locali. Proprio alle Associazioni di Categoria è rivolto il mio messaggio. In particolare mi rivolgo a Giordana Giordini, Presidente di Confindustria Orafi Toscana Sud e all’amico Ferrer Vannetti, Presidente Confartigianato Imprese Arezzo. Con loro dobbiamo parlare di progetti e di idee per la nostra Provincia e per presentare, nei dettagli, il programma di Italia Unica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • Obbligo di mascherine sempre, ecco cosa dice l'ordinanza del sindaco

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento