Il M5S: "Un consiglio comunale aperto sulla riforma della sanità"

I consiglieri del MoVimento 5 Stelle di Arezzo Massimo Ricci e Paolo Lepri hanno sottoscritto come primi firmatari ed inoltrato la richiesta di istituire un Consiglio comunale aperto ai cittadini per discutere sulla riforma del Servizio Sanitario...

paolo-lepri-massimo-ricci-5stelle

I consiglieri del MoVimento 5 Stelle di Arezzo Massimo Ricci e Paolo Lepri hanno sottoscritto come primi firmatari ed inoltrato la richiesta di istituire un Consiglio comunale aperto ai cittadini per discutere sulla riforma del Servizio Sanitario toscano, con annesso invito formale all’Assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, responsabile in Regione per la riforma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Leggiamo con piacere le note dei gruppi consiliari di palazzo Cavallo che hanno aderito all’iniziativa di indire un Consiglio straordinario, portando avanti l’appello del Comitato promotore del referendum abrogativo rappresentato dal dottor Ricci. Esprimiamo grande soddisfazione nel vedere quanta adesione e riscontro ha avuto la nostra iniziativa, una partecipazione che ha abbracciato in modo ‘politicamente trasversale’ il panorama aretino – dichiarano Massimo Ricci e Paolo Lepri, portavoce del M5S Arezzo -. Ringraziamo le forze politiche che hanno aderito alla raccolta firme per abrogare la L.R.T. 28/2015, dando seguito al loro impegno nei confronti della collettività e appoggiando in tempi rapidi questa iniziativa. Auspichiamo che l'Assessore Stefania Saccardi, in qualità di rappresentante e redattrice della riforma sanitaria toscana, sia presente e disponibile ad illustrare la visione della Giunta Regionale su questo importantissimo tema. Cogliamo l'occasione -concludono Ricci e Lepri-, per invitare tutti i gruppi consiliari a sottoscrivere la richiesta di un Consiglio aperto sulla riforma del SST, al fine di rendere più ampia la discussione ed arricchire il dibattito con punti di vista e prospettive differenti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Spunta una "spada nella roccia" in provincia di Arezzo

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • Esami di guida, ipotesi rivoluzione: candidato solo in auto senza esaminatore né istruttore. Protestano le autoscuole

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento