Franco Lani: "Un Dg ad Arezzo Casa? Io l'ho fatto per anni. Le parole di Roggi sono false e offensive"

Ci scrive l'architetto che è stato per anni direttore generale della partecipata aretina che si occupa di case popolari. Così risponde al nuovo presidente Lorenzo Roggi: "Arezzo Casa è stata tra le aziende di edilizia residenziale pubblica più efficienti d'Italia"

Arch. Franco Lani

Riceviamo a pubblichiamo una nota dell'architetto Franco Lani, ex direttore generale di Iacp, Ater e Arezzo Casa, che smentisce alcune affermazioni del neo-presidente Lorenzo Roggi in merito alla assenza di un direttore generale nella partecipata.

Gentile direttore,

ho letto la recente intervista che il nuovo presidente di Arezzo Casa S.p.a., Lorenzo Roggi, ha rilasciato al vostro giornale. Alcune sue dichiarazioni, oltre ad avermi profondamente rammaricato, non sono veritiere. In particolare, quando dichiara che Arezzo Casa intende “mettersi al lavoro per individuare un tecnico, un D.G., in grado di svolgere questo compito in maniera autonoma e competente. Una scelta senza precedenti che per la prima volta viene messa in pratica”.

La notizia non corrisponde al vero: sono stato assunto dagli allora I.A.C.P. nel 1989 per ricoprire il ruolo di massimo dirigente, a seguito di regolare concorso per titoli ed esami. Dopo aver svolto per alcuni anni il ruolo di Direttore Tecnico, a seguito di quattro deliberazioni del Consiglio di Amministrazione (tutte approvate all’unanimità) - 26/02/2004, 01/03/2004, 01/03/2007, 26/09/2009 -, sono stato nominato Direttore Generale. La dichiarazione del nuovo presidente allude, invece, a una mia posizione semiabusiva, serva di una direzione autoritaria e centralizzata. Questa visione non è solo falsa, ma anche offensiva, non solo nei miei confronti, ma anche verso coloro i quali hanno operato nell’azienda durante tutti questi anni.

Voglio qui ricordare che sono stati tanti e positivi i risultati quantitativi e qualitativi che dal 1989 sono stati ottenuti da I.A.C.P. prima, A.T.E.R. poi, e infine Arezzo Casa, rendendo la nostra azienda tra le più efficienti nel panorama nazionale di edilizia residenziale pubblica.

Auguro al nuovo Consiglio di amministrazione e al suo nuovo presidente di rinnovare questi risultati per il bene degli abitanti del nostro territorio.

Resto ancora convinto che l’E.R.P. debba svolgere il ruolo di bene primario per permettere un’abitazione dignitosa anche a tutti coloro che appartengono ai ceti più deboli e meno abbienti, e che questo avvenga in maniera trasparente, libera da qualsiasi malizia politica.

Cordiali saluti,

Architetto Franco Lani

Sull'argomento

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Pd: "Arezzo Casa è di tutti i cittadini, non solo della destra. Nostri sindaci all'oscuro sul direttore

Arezzo Casa cerca il  direttore generale. Roggi: "Contratto a tempo e stipendio da 66mila euro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Sveglia prima dell'alba e naso all'insù: ecco come non perdersi la cometa Neowise

  • Un'altra vittima in moto: scontro fatale per un 61enne. Era presidente del Consorzio Agrario di Ancona

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Coronavirus, nuovo caso in Valdichiana: si tratta di un minore. Asl al lavoro per ricostruire i contatti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento