FdI: "Bene la chiusura di Castiglioni Innova"

Nota di Fratelli d'Italia di Castiglion Fiorentino sulla chiusura della partecipata

"Se ad un castiglionese si chiede cosa fosse “Castiglioni innova”, molto probabilmente non saprebbe cosa rispondere. I più attenti alla politica risponderebbero: un classico carrozzone pubblico nato per favorire gli amici di chi amministra".

Attacca così una nota di Fratelli d'Italia di Castiglion Fiorentino sulla chiusura della partecipata.

La società per azioni - spiega una nota - divenuta in seguito srl a causa delle perdite che provocarono un abbattimento anche del capitale sociale, fu creata dal Partito Democratico venti anni fa, e ad eccezione di qualche lottizzazione fatta nei suoi primi anni di vita, non ha mai di fatto dato un segno tangibile proprio allo sviluppo economico del
nostro territorio. La trasformazione urbana in lotti edificabili per aree produttive sarebbe avvenuta comunque e, probabilmente, senza l'obbligo di vederla realizzare da imprese costruttici, magari, compiacenti ai soci. In compenso, fino al momento del affossamento definitivo, la società brillava per avere amministratori ai quali spettavano emolumenti e nessun dipendente, violando una legge voluta dalla stessa governatrice del centro sinistra che risponde al nome di “legge Madia”. Ed è per questi motivi che la sezione castiglionese di Fratelli d'Italia si congratula con il gruppo consiliare Libera Castiglioni e con il sindaco Agnelli per averci messo una pietra tombale sopra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

  • Un aretino con Flavio Insinna all'Eredità su Rai Uno

  • Un altro aretino in tv, Enrico protagonista a Forum su Rete 4

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento