Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ciclo dei rifiuti e Tari. Farsetti: "Incenerire non è la strada giusta per risparmiare"

Il coordinatore di Italia in Comune, Daniele Farsetti replica all'assessore comunale Marco Sacchetti

 

"Le sue parole ci sono sembrate quelle dell'amministratore unico di Aisa Impianti e non dell'assessore all'ambiente".
Dopo l'intervista riguardante il punto sulla Tari realizzata con l'assessore comunale Marco Sacchetti, il coordinatore di Italia in Comune, Daniele Farsetti non ci sta e parte alla carica per contestare quelle che secondo lui sono delle inesattezze, delle affermazioni non corrispondenti alla realtà dei fatti.

Gli appunti riguardano soprattutto il tema ambientale.
"Non si può assolutamente sostenere che bruciare sia più economico che procedere verso il recupero di materiali di scarto. Riciclare è sempre la strada migliore" ha sottolineato Farsetti che, dal canto suo ha sottolineato come gli inceneritori siano considerati dallo Stato italiano "degli impianti insalubri". "E già questo - spiega ancora - dovrebbe farci suonare un campanello d'allarme".

Secondo l'esponente di Italia in Comune l'incremento della Tari avrebbe potuto essere contenuto se "il Comune avesse previsto una buona campagna di organizzazione della raccolta differenziata spingendo sul porta a porta".

"Insomma - puntualizza Farsetti - più si ricicla e meno si dovrebbe spendere. Non si può indicare l'incenerimento come la strada più ovvia per risparmiare. Anzi. Se l'amministrazione comunale volgesse lo sguardo verso realtà come quelle del nord est italiano troverebbe governi locali con un colore simile al loro e politiche sul ciclo e raccolta dei rifiuti completamente differenti e volti proprio verso il recupero di materia prima seconda".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento