Esercito a Saione. Demos e i quartieri aretini: "Per una città di tutti"

"Saione è territorio che brilla per i suoi servizi, la miriade d’imprese commerciali, un quartiere che ha problemi ma vivo".

E' sul tema riguardante la presenza dell'esercito a Saione che intervengono i Demos.

L’impegno civile ha mosso l’osservatorio della farfalla e della rosa bianca a incontrarsi, in un noto locale alla periferia di Arezzo, per confrontarsi su Saione, quartiere della modernità aretina.

Modernità fatta di problemi e positività.

Animatori sociali, del direttivo Demos, cittadini che vivono il quartiere, esponenti culturali, si sono incontrati per un confronto aperto, uniti dalla volontà di creare una alternativa d’inclusione, per un SI’ di vitalità partecipata per superare le divisioni, valorizzando le energie positive; un no all’esercito di Ghinelli e soci.

Quanti soldati porterà Ghinelli ? 1, 5, 10, 100 ?

Intanto dopo la morte di senza dimora, altri dormono per terra al parcheggio ex Standa.

Arezzo civile vuole dormitori, non vuole soldati.

Arezzo solidale può essere alternativa alla politica del terrorismo verbale, delle periodiche grida di amministratori che vellicano la pancia degli elettori. Insieme, dobbiamo esercitare una cittadinanza attiva per Saione vivo e moderno. Saione vive una straordinaria esperienza di modernità e pluralismo che ha visto nascere nuove imprese commerciali, è quartiere ricco di servizi, pieno di bambini. Saione è anche il paradigma della Città delle regole, Città di Tutti. Luogo in cui la crescita del rispetto e della convivenza sono la cartina di tornasole per contribuire alla sviluppo di Arezzo Città dell’Uomo. Ci sembra importante tagliare le radici alla mala pianta del traffico della droga, perseguendo pusher e mandanti, grandi trafficanti e grossisti della tossicodipendenza, facendo rispettare la legge senza invocazioni e declamazioni paramilitari.

Si annida nelle paure degli aretini la sicumera di Saione quartiere malfamato. Ci piace pensare invece ai mille colori dei bambini di Saione. In molti interventi, nella serata che DEMOS ha dedicato al quartiere aretino, si è sottolineata la normalità delle relazioni tra tutti i bambini nelle scuole, nei luoghi di comunità.

Saione è territorio che brilla per i suoi servizi, la miriade d’imprese commerciali, un quartiere che ha problemi ma vivo.

Non serve a Saione e più in generale la retorica cattivista, servono progetti culturali, scelte urbanistiche, regole condivise, alfabetizzazione diffusa, coesione sociale. I nostri figli non vedono le differenze, gli adulti sembrano stregati dalle paure della propaganda populista.

Con l’incontro su e per Saione, Demos apre una lente d’ingrandimento sui quartieri della città di yutti: Arezzo

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Calcio

    Arezzo straripante: Benucci e la doppietta di Brunori mandano ko la Viterbese (3-0)

  • Sagre

    Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Meteo

    Nuovo codice giallo: possibili temporali, grandinate e vento forte. La mappa

  • Meteo

    Maltempo e danni, piante in strada e sui cavi della corrente: interventi dei vigili del fuoco. E la pioggia continua

I più letti della settimana

  • Fuori strada dopo le nozze, coppia di sposi al pronto soccorso

  • L'Arezzo va avanti: pari con il Novara (2-2). Il sogno continua

  • Auto fuori strada, 21enne in codice rosso a Careggi

  • Problemi a un treno in manovra a Pescaiola, ritardi sulla tratta Arezzo-Sinalunga

  • Bancarotta con le lavanderie self service: arrestata una 50enne

  • Notti eroiche in collina: vignaioli aretini accendono fuochi per salvare le viti dal gelo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento