Subbiano, chi appoggia chi? Il messaggio di Mattesini e le risposte di Benelli e Sereni

Liste civiche e partiti, il dibattito a Subbiano

Campagna elettorale sempre più intensa a Subbiano. Se nell'altra puntata la diatriba era intorno al Psi, con un candidato in una lista e l'accordo a sostegno del Psi del Casentino ad un'altra, questa volta sono le candidate a sindaco donne protagoniste di un botta e risposta a tre. Il tema riguarda sempre l'appoggio o meno dei partiti e il rapporto con le liste che per definizione sono civiche. A lanciare il sasso nello stagno è la lista civica Insieme per Subbiano con Ilaria Mattesini sindaco che "smentisce ufficialmente la presenza di qualunque accordo elettorale con qualsivoglia partito" e aggiunge "se qualche partito politico ha scelto in autonomia di appoggiare esternamente la nostra lista e non le altre, invitando i propri elettori a sostenerci, è perché condivide le nostre idee, i nostri valori e le nostre proposte programmatiche. Correttezza e rispetto sono alla base di ogni confronto elettorale.

Il messaggio non è passato inosservato, anzi per qualche ora è stato l'argomento top nelle conversazioni di paese, diviso sostanzialmente in cinque diversi schieramenti elettorali. 

E poi ha provocato la reazione di Marinella Sereni candidata della lista SiAmo Subbiano e di Beatrice Benelli di Per Subbiano.

ilario-maggini

"La Mattesini si dissocia dall'accordo con il Pd e Psi? Ma perché si vergogna del loro appoggio?" dice nel video sulla pagina Facebook la Benelli che aggiunge: "La verità è che quella è una tegamata di cipolle dove non c'è unione di intenti ed in sostanza non è altro che una barca alla deriva."

Ancora più nel dettaglio entra con il suo video messaggio Marinella Sereni: "Ero presente quando c'era ancora in piedi il tentativo di un accordo anche con noi, era presente il segretario comunale del Pd Walter Bondi  e i rappresentanti di Orgoglio Subbianese nelle persone di Vasco Bobini  e Alberto Calussi, di fronte a me chiamarono Mattesini per chiederle per era disponibile a candidarsi."

Intanto c'è chi si dimanda: "Ma chi c'è dietro il Maggini? E lui con ironia risponde riproponendo la foto che lo ritrae di fronte alla bandiera del Pd."

Sereni: "Tre liste su quattro mi volevano al governo"

Cinque candidati a sindaco per Subbiano

A voler invece pacificare Subbiano ci pensa Carlo Iannattone con la lista del Rinascimento Subbianese che propone "una modifica allo statuto comunale per inserire la Consulta dei Sindaci, già prevista nel mondo anglosassone, in modo da poter consultare gli ex sindaci di Subbiano per discutere di alcuni argomenti così da "pacificare" il clima politico."

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Prima di partire per un lungo viaggio...non dimenticare queste 8 cose

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Cade dalle scale e muore: tragedia in provincia di Arezzo

  • Rave party abusivo: irrompono carabinieri e polizia, 70 ragazzi denunciati. Cinque sono aretini

  • E' morta Nadia Toffa, l'abbraccio di Jovanotti: "Bastava un attimo per volerti bene"

  • Schianto tra due auto, feriti due ventenni

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento